La quarta giornata di andata della Serie A 2019-2020 è iniziata ieri sera, venerdì 20 settembre, con la sfida fra Cagliari e Genoa, vinta dai padroni di casa sardi per 3-1. Questo sabato il massimo torneo di calcio prosegue con altri tre anticipi: Udinese-Brescia, Juve-Verona e il derby Milan-Inter.

Udinese-Brescia è la prima partita del sabato

Alle ore 15 Udinese e Brescia aprono il sabato di Serie A della quarta giornata.

Entrambe le squadre sono ferme a 3 punti in campionato, alla luce della loro vittoria alla prima giornata di campionato (l'Udinese aveva battuto il Milan per 1-0, i biancazzurri invece si erano imposti sul Cagliari sempre per 1-0). Ma ora ambedue le squadre vengono da due sconfitte consecutive, quindi saranno sicuramente vogliose di riscatto. Sicuramente pare favorita l'Udinese, visto che gioca in casa, ma il Brescia ha dimostrato di vendere cara la pelle, visto che ha finora perso sempre di misura (1-0 contro il Milan, 4-3 contro il Bologna).

Tudor dovrebbe puntare sul 3-4-1-2 con Musso in porta, difesa a 3 con Becao (autore del gol vittoria contro il Milan nella prima giornata di campionato), De Maio e Samir. Centrocampo composto da Larsen, Jajalo, Mandragora e Sema. Fofana e Pussetto a supporto dell'unica punta Lasagna.

Corini risponde schierando il suo Brescia con un 4-3-1-2, in difesa Mateju, Chancellor, Cistana e Sabelli. Centrocampo a 3 con Romulo, Tonali e Bisoli. Spalek agirà dietro alle due punte Donnarumma e Ayé.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

La Juventus ospita il Verona

Alle ore 18 la Juventus dovrà affrontare il Verona. I bianconeri arrivano dal pareggio in campionato a reti inviolate in casa della Fiorentina, e dal pareggio in casa dell'Atletico per 2-2, pareggio che va stretto visto il doppio vantaggio dei bianconeri, che si sono fatti nel finale. Dall'altra parte, il Verona viene dalla sconfitta interna con il Milan per 1-0.

Sarri punterà sul 4-3-3 con Buffon in porta, Danilo, Bonucci, De Ligt e Alex Sandro a comporre il reparto di difesa, centrocampo affidato a Khedira, Bentancur e Matuidi, l'attacco dovrebbe essere composto da Cuadrado, Ronaldo e Dybala, voglioso di mettere minuti nelle gambe e mostrare a Sarri che può puntare di più su di lui.

Il Verona di Juric si dovrebbe presentare con un un 3-4-2-1 con Silvestri in porta, in difesa Gunter, Kumbulla e Rrahmani. Centrocampo composto da Lazovic, Veloso, Amrabat e Faraoni. Verre e Zaccagni a supporto dell'unica punta Di Carmine, che sostituisce Stepinski, espulso nell'ultima partita.

Stasera il big match, Milan-Inter

Alle 20:45 la partita sicuramente più prestigiosa di oggi. Milan-Inter non è mai una sfida come le altre.

I rossoneri arrivano da due vittorie consecutive, ma il gioco non convince ancora, anche per i risultati stretti, 1-0 con sia col Brescia che con il Verona. L'Inter dal canto suo può contare sulla difesa meno battuta del campionato (come il Milan al momento, solo un gol subito da entrambe le squadre), e su un gioco convincente, che ha prodotto fino a questo momento 7 gol in tre partite, che hanno permesso ai nerazzurri di essere primi in classifica.

Anche se la squadra di Antonio Conte viene da un pareggio in Champions contro lo Slavia Praga per 1-1, con Barella che ha salvato i nerazzurri dalla figuraccia in casa con un gol al 92'.

Giampaolo dovrebbe puntare sul 4-3-1-2, in porta Donnarumma, a destra Conti sostituisce lo squalificato Calabria, poi ci saranno Musacchio, Romagnoli e Rodriguez a completare il reparto arretrato. Centrocampo composto da Kessie, Biglia e Calhanoglu. Paquetà dovrebbe agire in attacco con Suso e Piatek, ma Rebic è in ballottaggio con Paquetà per una maglia da titolare.

Antonio Conte risponderà con un 3-4-2-1 con Handanovic in porta, difesa a tre con Skriniar, Godin e De Vrij. Centrocampo affidato ad Asamoah, Brozovic, Barella e Candreva. Sensi e Politano a supporto dell'unica punta Lukaku.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto