Le telenovela tra Federico Chiesa e la Fiorentina sembrava oramai adagiarsi su un epilogo scontato, ovvero il trasferimento dell'attaccante viola in una big del nostro campionato. Ma come ogni soap opera che si rispetti non mancano risvolti e colpi di scena degni di nota, che possono stravolgere le carte in tavola. Difatti, sembra ciò che è successo dopo il summit del 5 dicembre tra Rocco Commisso ed Enrico Chiesa, padre ed agente del talento gigliato. I due si erano già incontrati per discutere il futuro del calciatore il 27 novembre, ma quest'ultimo incontro è sembrato risolutore avvicinando le parti in causa.

Federico Chiesa cambia umore

Dopo i 'mal di pancia' di quest'estate, dove il campioncino voleva assolutamente fare il salto di qualità passando ad una grande squadra, ecco che dopo il doppio incontro tra Chiesa Senior e Commisso anche l'umore di Federico è sembrato volgere al bello. A dimostrarlo ci sono le chiacchierate con Joe Barone in un inglese 'americanizzato' e l'abbraccio con Commisso che il sito ufficiale della Fiorentina ha reso pubblico, in modo da rasserenare l'ambiente viola. Proprio lo stesso ambiente che il talento figlio d'arte voleva abbandonare a fronte degli acerrimi rivali della Juventus che, di risposta, non hanno mai negato di apprezzare le doti del giocatore.

Anche l'Inter ha provato, e forse proverà ancora, a tentare l'assalto a Chiesa Jr. ma è sempre apparsa come destinazione secondaria a fronte della 'pista' bianconera, preferita dal calciatore.

Juventus ed Inter sperano in un rinnovo con clausola

Sebbene questo riavvicinamento tra le parti faccia ben sperare, il popolo gigliato sembra che ciò possa allontanare solo momentaneamente le sirene di Juventus ed Inter.

Se, infatti, il rinnovo appare più verosimile rispetto a qualche settimana fa è parecchio probabile che vi sarà un adeguamento di contratto con clausola rescissoria. Ciò, come è facile intuire, chiuderebbe le porte ad un trasferimento nella finestra di mercato di gennaio ma, d'altra parte, spalancherebbe un 'portone' nella sessione estiva. In quel caso chi fosse interessato al cartellino, con la Vecchia Signora in pole position, potrebbe chiudere preventivamente un accordo di massima col giocatore e fare un'offerta che 'copra' la clausola rescissoria soddisfando entrambe le parti in causa.

La Fiorentina, infatti, perderebbe si un gran talento del vivaio ma a fronte di un ritorno economico ben più importante e, sopratutto, deciso con criterio con l'agente Enrico. La Juventus, o l'Inter se le dinamiche dovessero cambiare, si assicurerebbe un calciatore giovane e di sicura prospettiva che ne impreziosirebbe la rosa.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!