In passato è stato affermato che Bernard Arnault, presidente del gruppo Louis Vuitton, fosse interessato ad acquistare il Milan dagli attuali proprietari Elliott Management. Le smentite sono arrivate dal gruppo Louis Vuitton, ma sono emerse altre voci, secondo cui Arnault sarebbe ancora interessato all'idea di acquistare il club rossonero. Martedì La Repubblica ha pubblicato un articolo in cui afferma che Arnault è in trattative per l'acquisizione del Milan e che avrebbe messo gli occhi su Lionel Messi come colpo di mercato e Pep Guardiola come allenatore, con Jurgen Klopp e Kylian Mbappe come rispettive alternative.

Un nuovo giro di smentite non è ancora arrivato e Paolo Paganini di Rai Sport ha pubblicato un tweet per fornire un aggiornamento sulla trattativa, suggerendo che questa volta non si tratti solo di voci. "I venti che soffiano dalla vicina Francia dicono che il gruppo Arnault sta facendo sul serio per l'acquisizione del Milan e Ibrahimovic è vicino al ritorno a Milano".

Milan-Arnault, i possibili ostacoli alla trattativa

Secondo quanto riportato da Libero, la fattibilità dell'acquisto dipenderà da molti elementi.

Innanzitutto la realizzazione del nuovo stadio, che potrebbe rendere più appetibile lo sforzo economico; poi le preoccupazioni di Elliott, non intenzionato a vendere subito, ma che potrebbe cedere a fronte di un'offerta generosa per proteggere gli investimenti sul club. Inoltre bisognerebbe tener conto anche dei risultati sportivi del Milan: infatti una mancata qualificazione alle prossime competizioni europee farebbe calare l'interesse per il club rossonero.

Inoltre bisognerà cercare di non svalutare giocatori offensivi come Piatek, Leao e Rebic, con gli ultimi due arrivati la scorsa estate, ma ancora incapaci di lasciare un segno nel club rossonero.

Leao e Rebic, due talenti ancora inespressi

Rafael Leao è un vero talento o almeno questa è la percezione di tutti al Milan e nella squadra portoghese Under 20. Da quando è arrivato dal Lille in estate, il giovane ha mostrato sprazzi della sua qualità, attraversando però anche dei periodi bui.

Le prestazioni di Krzysztof Piatek non sono state soddisfacenti e ciò ha permesso a Leao di giocare titolare in diverse partite. Ma sotto Stefano Pioli, Piatek è tornato nuovamente titolare, relegando il portoghese in panchina. Leao non quindi ancora un ruolo ben definito in squadra. Un altro attaccante in difficoltà è sicuramente Rebic. L'esterno croato si è unito ai rossoneri in estate con un contratto di prestito di due anni e un'opzione di acquisto a titolo definitivo. Il suo scarso utilizzo è un danno per l'allenatore della Croazia, che ha chiesto all'attaccante di trovare un'altra squadra per mantenere vive le sue possibilità di giocare l'Europeo del 2020.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!