La Juventus ieri sera a Leverkusen ha ottenuto l'ennesima vittoria in Champions League, in una partita ininfluente ai fini della classifica del girone, in quanto i bianconeri prima di affrontare la squadra tedesca erano già qualificati come primi agli ottavi della massima competizione europea.

Un turnover massiccio quello effettuato da Maurizio Sarri, che ha dato fiducia a Rugani e Demiral in difesa, ha schierato Cuadrado a centrocampo a fianco di Pjanic (entrambi sono squalificati nel prossimo turno di Serie A) e Rabiot, uno dei più criticati in questo inizio stagione.

Bernardeschi è stato impiegato sulla trequarti in appoggio di Cristiano Ronaldo e Higuain e solo negli ultimi minuti il tecnico della Juventus ha deciso di provare il tridente offensivo pesante, schierando Dybala in appoggio delle due punte. Mossa rivelatasi vincente, in quanto l'argentino ha servito i due assist decisivi per i gol di Cristiano Ronaldo e Higuain.

Su questo aspetto si è soffermato a fine partita negli studi di Sky Sport l'ex capitano bianconero e attuale commentatore televisivo Alessandro Del Piero, sottolineando come tale scelta di Sarri sia arrivata proprio perché la partita lo permetteva.

Di certo tanta qualità, secondo Del Piero, fa sicuramente la differenza, in Italia ed in Europa.

'Tridente CR7-Higuain-Dybala? Quando hai qualità così fai la differenza'

Alex Del Piero non ha avuto dubbi a commentare la scelta di Sarri: "Tridente CR7-Higuain-Dybala? Quando hai qualità così fai la differenza".

Secondo l'ex capitano bianconero è un vero e proprio lusso per il tecnico toscano poter schierare giocatori di questa qualità.

Ma allo stesso tempo 'Pinturicchio' ha riconosciuto: "Penso che Sarri abbia voluto provarli a fine partita con i ritmi un po’ più bassi, quando si poteva permettere qualcosa in più nelle coperture preventive".

Complimenti da parte di Del Piero anche a Pjanic per la bella imbeccata per Dybala, per il tunnel di De Sciglio a centrocampo da cui è iniziata l'azione del gol ed un plauso speciale al numero 10 argentino: "Dybala è riuscito a mettersi lì davanti e a non perdere la velocità di corsa.

È stato fondamentale per permettergli di fare il cross e trovare Ronaldo lì da solo che non ci sperava".

La Juventus in Champions League

La vittoria in terra tedesca ha permesso alla Juventus di chiudere il girone di qualificazione agli ottavi di Champions League a 16 punti, eguagliando il record già raggiunto in passato da tecnici come Marcello Lippi e Fabio Capello.

Interessante sarà il sorteggio di Champions League, con il 'rischio' per la Juventus di pescare agli ottavi di finale il Real Madrid, arrivata seconda nel proprio girone dietro il Paris Saint Germain.

Segui la nostra pagina Facebook!