Napoli-Inter del 6 gennaio vedrà sfidarsi due delle formazioni che alla vigilia del campionato erano pronosticate tra le possibili vincitrici dello scudetto.

Tuttavia solo i nerazzurri hanno rispettato le attese, mentre gli azzurri sono andati incontro ad una crisi che è culminata con l’esonero di Carlo Ancelotti sostituito da Gennaro Gattuso. I padroni di casa sono tornati al successo nell’ultimo turno prima della sosta, quando hanno espugnato il campo del Sassuolo ma erano reduci da 8 gare senza vittoria, durante le quali sono scivolati indietro in classifica fino all’ottavo posto.

Gli ospiti invece sono al comando della classifica, in compagnia della Juventus, con la quale stanno duellando per la conquista dello scudetto in una lotta che molto probabilmente andrà avanti sino al termine della stagione.

Tanti dunque i motivi di interesse in una sfida che dirà molto sulle prospettive future di entrambe le compagini. Le probabili formazioni di Napoli-Inter, in programma lunedì 6 gennaio alle ore 20:45 allo stadio “San Paolo” di Napoli, valida per la 18^ giornata della Serie A 2019/2020, non vedranno protagonisti alcuni uomini di spicco degli organici delle due contendenti.

Qui Napoli

Il Napoli dovrebbe sfidare la capolista con il 4-3-3 e con Meret in vantaggio su Ospina per il ruolo di estremo difensore titolare.

Nel reparto arretrato è piena emergenza per Gattuso che deve gestire le assenze di Malcuit e Ghoulam sulle corsie esterne, ma soprattutto quelle di Tonelli, Maksimovic e Koulibaly nel ruolo di difensore centrale. Le scelte sono dunque quasi obbligate e portano a prevedere una linea formata da, da destra a sinistra, Di Lorenzo, Manolas, Luperto e Mario Rui con Hysaj unico difensore a disposizione in panchina.

A centrocampo e in attacco gli unici problemi sono di abbondanza, dal momento che tutti gli effettivi sono a disposizione. Nella mediana a 3 giocatori le funzioni di fulcro del reparto dovrebbero essere svolte da Fabian Ruiz affiancato da Allan e Zielinski, mentre in attacco Milik dovrebbe essere la boa centrale, ai cui lati dovrebbero agire Callejon ed Insigne. Solo panchina dunque per Mertens, Lozano e Llorente.

Qui Inter

I nerazzurri dovrebbero affrontare i partenopei con il 3-5-2 tipico di Antonio Conte e con capitan Handanovic a protezione dei pali della propria porta.

La retroguardia dovrebbe vedere in campo tutti i titolari. Dal primo minuto dovrebbero quindi essere schierati Godin, De Vrij e Skriniar, con Bastoni e Ranocchia pronti a subentrare in caso di necessità.

In mezzo al campo è in forse Barella, mentre Brozovic torna disponibile dopo il turno di squalifica e dovrebbe riprendere il suo posto in regia. Ai fianchi del croato dovrebbero agire Vecino e il rientrante Sensi, di nuovo pronto a giocare dal primo minuto dopo essere stato a lungo fermo per infortunio.

Sulle corsie esterne Candreva e Biraghi sono favoriti su D’Ambrosio e Lazaro per una maglia da titolare.

Nel reparto avanzato non ci dovrebbe essere Sanchez, tornato ad allenarsi ma non ancora pronto per essere convocato, e quindi pochi dubbi sulla coppia formata da Lukaku e Lautaro Martinez.

Probabili formazioni

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Mario Rui; Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. A disposizione: Ospina, Karnezis, Hysaj, Gaetano, Elmas, Younes, Mertens, Lozano, Llorente. Allenatore: Gattuso.

Inter (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino, Brozovic, Sensi, Biraghi; Lukaku, Martinez.

A disposizione: Padelli, Berni, D’Ambrosio, Bastoni, Ranocchia, Dimarco, Lazaro, Gagliardini, Borja Valero, Agoumè, Politano, Esposito. Allenatore: Conte.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!