La stagione del Napoli, almeno in Serie A, si sta rivelando molto complicata. Dopo l'esonero di Carlo Ancelotti, l'arrivo di Gattuso sulla panchina partenopea non sembra aver dato benefici nel cammino in campionato del Napoli. Il tonfo in casa contro la Fiorentina di sabato 18 gennaio, che arriva subito dopo quello della settimana precedente contro la Lazio in campionato, ha evidentemente acuito il malcontento fra i tifosi campani.

La recente vittoria del Napoli in Coppa Italia contro la Lazio ha un po' rasserenato l'ambiente anche se fra i sostenitori c'è ancora chi rimpiange Maurizio Sarri.

A confermarlo è stato il noto giornalista Raffaele Auriemma, che a Tiki Taka, nella puntata di lunedì 20 gennaio, ha utilizzato parole al miele per l'attuale tecnico della Juventus. Lo stesso giornalista non è nuovo a complimenti dedicati a Maurizio Sarri, riconoscendo tutte le sue abilità come allenatore. A tal proposito Auriemma ha dichiarato: "Maurizio Sarri è il messia a Napoli".

Auriemma: 'Chi pensava che cambiasse la Juve, che gioca da sempre a uomo, non conosceva bene Sarri'

Il giornalista a Tiki Taka ha parlato di Maurizio Sarri, ritenendolo infatti una vera e propria eccellenza mondiale.

Ha poi criticato tanti degli addetti ai lavori che erano convinti che il tecnico toscano avrebbe portato clamorose novità tattiche alla Juventus. Auriemma ha infatti dichiarato: "Chi pensava che cambiasse la Juve, che gioca da sempre a uomo, evidentemente non conosceva bene Sarri".

Il giornalista non ha mai nascosto la stima professionale nei confronti dell'attuale allenatore della Juventus, che ha fatto un grande lavoro al Napoli nelle stagioni da tecnico partenopeo.

Fra l'altro Auriemma a fine 2019 aveva già criticato la società campana sulle scelta di affidarsi ad Ancelotti come successore di Maurizio Sarri sulla panchina campana.

Auriemma aveva già criticato la società a fine 2019

Auriemma, già a fine dicembre, in un'intervista a Tuttonapoli.net, aveva espresso i suoi dubbi su Ancelotti, definito dal giornalista un "tecnico antico, che da anni aveva smesso di allenare, perché gli avevano sempre affidato squadre fatte di campioni che non avevano bisogno di essere addestrati durante la settimana".

A dicembre è poi arrivato Gattuso, che sta avendo non poche difficoltà.

Come dicevamo ad inizio articolo, la vittoria in Coppa Italia contro la Lazio ha in qualche modo attutito il malcontento dell'ambiente napoletano, soprattutto per i brutti risultati in Serie A. A tal riguardo domenica la squadra di Gattuso è attesa dal difficile match al San Paolo contro la Juventus. Potrebbe essere un'occasione di rilancio in campionato per il Napoli, ma un'eventuale disfatta creerebbe non pochi problemi dal punto di vista della classifica.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!