Si è appena concluso allo stadio Meazza il match valido per gli ottavi di finale di Coppa Italia tra Inter e Cagliari sul risultato finale di 4-1. Decisivi i gol di Lukaku, autore di una doppietta al 1' e al 49', Borja Valero al 23' e Ranocchia all'80' per i padroni di casa, mentre gli ospiti avevano provato a rientrare in partita con Oliva al 73'.

Con questo successo la squadra di Antonio Conte si qualifica ai quarti di finale, dove affronterà la vincente tra Fiorentina e Atalanta, le quali si sfideranno domani allo stadio Franchi di Firenze alle ore ore 15.

La partita

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, conferma il suo solito 3-5-2, ma non mancano i cambi rispetto a quanto visto nell'ultima gara di campionato contro l'Atalanta. In attacco la coppia è composta da Romelu Lukaku e Alexis Sanchez, che torna titolare dopo più di tre mesi. In mezzo al campo torna Brozovic, con Borja Valero e Barella ai suoi lati, mentre gli esterni saranno Lazaro e Dimarco. Nel Cagliari il tecnico, Rolando Maran, si affida a Nainggolan a supporto dell'unica punta, Cerri.

Nel primo tempo l'Inter parte forte e passa subito in vantaggio dopo soli ventitré secondi con Romelu Lukaku che approfitta di uno svarione di Oliva, che gli regala palla e lo mette a tu per tu con Olsen, con il belga che non sbaglia. Il Cagliari non riesce mai a superare la metà campo e i nerazzurri troverebbero anche il raddoppio con Lukaku, che di testa infila su cross di Dimarco ma l'attaccante è in fuorigioco millimetrico.

2-0 che arriva qualche minuto dopo, al 23', con Borja Valero che si inserisce da dietro e insacca alle spalle di Olsen su un buon cross di Barella.

Nel secondo tempo l'Inter parte ancora forte e trova il terzo gol ancora con Romelu Lukaku al 59', con il belga che trova la sua quinta doppietta con la maglia nerazzurra. Il Cagliari, però, prova a reagire e al 68' sfiora il gol con Nainggolan, che colpisce il palo con un destro dal limite.

Rete rossoblu che arriva al 73' con Oliva, che si inserisce bene e si fa perdonare l'errore a inizio partita. La squadra di Conte vuole chiudere i conti e all'80' trova il gol della sicurezza con Ranocchia, che di testa insacca su calcio d'angolo battuto da Biraghi, da poco entrato al posto di Dimarco. Inter che continua il forcing e va anche vicina al quinto gol con la punizione di Biraghi, ben parata da Olsen. Nel finale si mette in luce anche il giovane Esposito con qualche ottima giocata.

Le pagelle nerazzurre

Queste le pagelle dell'Inter del match appena concluso:

Handanovic 6: Sufficienza d'ufficio visto che non viene mai impensierito.

Godin 6,5: L'uruguaiano corre pochi rischi.

Ranocchia 6,5: Tiene bene su Cerri e trova il gol della sicurezza.

Skriniar 6,5: Lo slovacco non si tira mai indietro, chiudendo bene sui suoi avversari.

Lazaro 5,5: Nota stonata della serata, a volte è troppo timido nel puntare l'avversario.

Barella 6,5: Buona prestazione del grande ex, autore anche di due assist.

Brozovic 6,5: Detta i tempi ed è spesso importante anche in fase di interdizione.

Borja Valero 7: Lo spagnolo segna il secondo gol stagionale e gioca una partita sontuosa.

Dimarco 7: Esterno in "versione Roberto Carlos", bravo sui calci piazzati, nella corsa palla al piede ma anche in fase difensiva.

Sicuri serva un altro esterno in quel ruolo?

Lukaku 8: Sontuoso, parte con uno dei gol più veloci della storia ma è tutta la sua partita ad essere importante, è fondamentale anche nel giocare per la squadra. Il secondo gol serve anche ai numeri, visto che si tratta della sua quinta doppietta da quando gioca a Milano.

Sanchez 6,5: Torna titolare dopo oltre tre mesi e offre alcuni spunti molto importanti.

Esposito 6,5: Qualche buona giocata con il quale infiamma San Siro.

Biraghi 6,5: Suo l'assist per il gol di Ranocchia.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!