Uno dei giocatori che ha convinto maggiormente in casa Inter dopo il lockdown è stato sicuramente Alexis Sanchez. Il rendimento dell'attaccante cileno, prima della sospensione del campionato, era stato legato dal grave infortunio subito alla caviglia a ottobre, che lo ha tenuto fermo ai box fino a fine gennaio. Il giocatore è in prestito secco dal Manchester United e per questo motivo i nerazzurri stanno trattando con i Red Devils per tenerlo fino al termine della stagione, permettendogli di giocare anche l'Europa League. Cosa non concessa dal club inglese, che rivuole l'attaccante alla base a meno che non si trovi l'accordo per la cessione.

Intesa che sembra essere sempre più vicina.

Accordo per Sanchez

Il Manchester United, fino a qualche giorno fa, aveva concesso all'Inter di tenere Alexis Sanchez solo fino agli ottavi di Europa League contro il Getafe, in programma il 5 agosto. I Red Devils, infatti, non vogliono concederlo fino al termine della competizione visto che non vogliono rischiare di ritrovarsi contro un giocatore di propria proprietà, in prestito secco e con ingaggio pagato a metà dalle due società, eventualmente in finale. Proprio per questo il club nerazzurro ha deciso di imbastire una trattativa per il suo acquisto a titolo definitivo.

Il tecnico, Antonio Conte, è stato convinto anche dalle prestazioni offerte dall'attaccante cileno in queste ultime settimane.

Il Nino Maravilla in venti presenze collezionate in campionato ha realizzato quattro reti e collezionato ben nove assist. L'allenatore, inoltre, non vorrebbe perderlo eventualmente per le final eight di Europa League in programma ad agosto. Con Lautaro Martinez che non sembra essere al top, la permanenza del classe 1988 diventa decisiva.

E Inter e United, stando a quanto riportato da La Repubblica, sarebbero vicine all'accordo definitivo. I nerazzurri, infatti, avrebbero proposta agli inglesi un prestito con obbligo di riscatto fissato a 15 milioni di euro. Cifra che sembra soddisfare il Manchester e che gli permetterebbe di non fare minusvalenza, avendolo acquistato a gennaio 2018 dall'Arsenal per 34 milioni di euro.

Il futuro di Sanchez

Alexis Sanchez non ha mai nascosto il legame che si è venuto a creare con l'ambiente Inter. Recentemente, inoltre, l'attaccante cileno ha ammesso come i nerazzurri lo abbiano fatto innamorare nuovamente di questo sport.

Il trasferimento definitivo all'ombra del Duomo potrebbe essere favorito da un gesto importante del "Nino Maravilla", pronto ad accettare un contratto triennale, fino a giugno 2023, a 7,5 milioni di euro a stagione. Una cifra importante, ma di gran lunga inferiore rispetto ai 12 milioni di euro percepiti quando era a Manchester e quest'anno a Milano, con l'ingaggio pagato a metà tra le due società.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!