Nella notte tra il 21 e il 22 settembre Alvaro Morata è atterrato a Torino. L'ex attaccante bianconero dovrebbe diventare di nuovo un calciatore della Juventus: viste le difficoltà palesate nell'arrivare a Luis Suarez e a Edin Dzeko, infatti i dirigenti juventini hanno deciso di puntare diritti su di lui.

Alvaro Morata conosce molto bene la Juventus, avendo già disputato due stagioni in casacca in bianconera dal 2014 al 2016, e questa potrebbe essere stata una ragione in più per puntare sul centravanti spagnolo.

Alvaro Morata si avvicina alla Juventus

Alvaro Morata nella giornata di oggi, martedì 22 settembre, sosterrà le visite mediche per poi, qualora non ci siano intoppi, firmare un contratto che lo legherà alla Juventus.

Gli intrecci di mercato potrebbero inoltre portare Luis Suarez all'Atletico Madrid e anche per questo l'allenatore dei madrileni Diego Simeone avrebbe dato il proprio consenso per la cessione dell'attaccante spagnolo.

La formula dell'arrivo di Morata a Torino sarebbe quella del prestito oneroso a 10 milioni di euro con diritto di riscatto a 45 milioni, ci sarebbe anche la possibilità di rinnovare il prestito per un altro anno rinegoziando le cifre. Fabio Paratici e i dirigenti bianconeri avrebbero apprezzato molto tale proposta, soprattutto avrebbero deciso di non attendere più i tentennamenti della Roma e del Napoli per quel che concerneva gli accordi con Edin Dzeko e Arkadiusz Milik.

Alvaro Morata ha sicuramente lasciato un ottimo ricordo nei tifosi bianconeri che ancora hanno in mente il gol dell'attaccante nella semifinale di Champions League 2014-2015 contro il Real, decisivo per l'approdo in finale (dove fu sua l'unica rete bianconera nel KO 3-1 contro il Barcellona).

L'attaccante spagnolo conosce molto bene l'ambiente bianconero e non avrebbe problemi di adattamento, un altro vantaggio per lui è sicuramente quello di aver già giocato al fianco di Cristiano Ronaldo nel Real Madrid (nella stagione 2016-2017, vincendo la Champions proprio in finale contro la Juve) e conosce bene i movimenti e le grandi peculiarità dell'asso portoghese.

La Juventus sembrerebbe, quindi, aver finalmente trovato l'attaccante per il tecnico Andrea Pirlo, l'allenatore potrebbe anche decidere di convocarlo nel big match di domenica prossima contro la Roma. Peraltro Alvaro Morata è stato anche compagno di squadra di Pirlo nell'ultimo anno del centrocampista con la maglia della Juventus.

Nella stagione appena conclusa, Alvaro Morata è stato protagonista di 34 partite e 12 reti nella Liga spagnola, due presenze con una rete nella Supercoppa spagnola e di otto partite e tre gol nell'ultima edizione della Champions League.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!