Nonostante il rinnovo siglato pochi giorni fa, fino a giugno 2022, l'Inter ha cominciato a lavorare sotto traccia per trovare l'erede di Samir Handanovic. Il portiere sloveno non è più giovanissimo e l'idea del club nerazzurro sarebbe quella di affiancargli un altro estremo difensore potenzialmente titolare, alternandolo nel corso della stagione. Operazione che potrebbe essere fatta questa estate o, al massimo, il prossimo anno, ovvero all'ultimo anno di contratto del capitano. Per questo motivo gli occhi del club meneghino sarebbero finiti sul portiere del Napoli, Alex Meret.

Meret possibile erede di Handanovic

L'Inter starebbe pensando a Alex Meret come possibile erede di Samir Handanovic. Il giovane portiere italiano potrebbe lasciare il Napoli vista la situazione che sta vivendo in questi ultimi mesi. L'ex Spal e Udinese, infatti, è stato relegato in panchina dopo l'arrivo di Gennaro Gattuso, che gli preferisce Ospina per il modo di giocare il pallone con i piedi. Una situazione che avrebbe messo a rischio anche il posto in Nazionale del classe 1997, che quest'anno ha totalizzato 22 presenze in campionato, gran parte nella prima parte dell'annata, quando sulla panchina partenopea c'era ancora Carlo Ancelotti.

Particolare non da poco, l'agente di Meret è Federico Pastorello, negli ultimi anni molto vicino alle vicende di casa Inter essendo il procuratore di diversi tesserati nerazzurri, su tutti Romelu Lukaku.

A confermare l'interesse del club meneghino il giornalista Ciro Venerato, sottolineando come l'affare potrebbe essere impostato più per la prossima stagione: "Il prossimo anno l’Inter potrebbe puntare su di lui per sostituire Handanovic che avrà un anno in più, ma questi sono colloqui informali non sono trattative.

C’è un certo Sepe che continua a piacere dalle parti di Castel Volturno".

La possibile trattativa con l'Inter

Il primo a parlare dell'interesse dell'Inter nei confronti di Alex Meret è stato Michele Criscitiello nei giorni scorsi negli studi di Sportitalia. Secondo alcune indiscrezioni l'entourage del giocatore avrebbe dato già il proprio consenso a un trasferimento in nerazzurro.

Resta da trovare l'intesa economica con il Napoli, cosa tutt'altro che semplice. Il patron, Aurelio De Laurentiis, infatti, non vorrebbe meno di 40 milioni di euro dopo i 30 milioni investiti nell'estate del 2018 per acquistarlo dall'Udinese. Una cifra ritenuta eccessiva, soprattutto qualora il classe 1997 dovesse continuare a essere relegato in panchina da Gennaro Gattuso. Nell'affare potrebbe entrare il cartellino di Andrei Radu, estremo difensore nerazzurro tornato dal prestito dal Genoa e valutato 10 milioni di euro. Con un conguaglio economico tra i 15 e i 20 milioni di euro l'affare potrebbe anche andare in porto.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!