Sono giorni molto caldi in casa Inter sul fronte mercato. I nerazzurri sono molto attivi sia per quanto riguarda le operazioni in entrata, sia per quanto riguarda le operazioni in uscita. Il diktat di Suning, infatti, è stato molto chiaro: bisogna prima vendere per poi pensare agli acquisti. Uno degli obiettivi sarà quello di mettere a segno un grande colpo in mezzo al campo, a prescindere dall'operazione Arturo Vidal, che arriverà in cambio di un piccolo indennizzo al Barcellona non appena ci sarà il via libera per Diego Godin al Cagliari. Viste le difficoltà riscontrate per arrivare a N'Golo Kanté, a causa delle richieste del Chelsea, la società ha cominciato a cercare un'alternativa valida, che sarebbe stata individuata in Thomas Partey.

Idea Thomas per l'Inter

Il nome nuovo per il centrocampo dell'Inter sarebbe quello di Thomas Partey. Il centrocampista ghanese sarebbe stato individuato come l'alternativa principale a N'Golo Kanté, primo obiettivo sulla lista presentata dal tecnico nerazzurro, Antonio Conte, ai propri dirigenti nell'ormai famoso vertice di Villa Bellini. Il Chelsea, però, non vuole saperne di concedere sconti e chiede almeno 70 milioni di euro per il campione del Mondo e per questo motivo i nerazzurri avrebbero deciso di virare sul giocatore dell'Atletico Madrid.

Inoltre, nell'ultima stagione Thomas ha dato maggiori garanzie dal punto di vista fisico rispetto a Kanté. Il classe 1993 ha totalizzato 35 presenze in Liga, mettendo a segno tre reti, a fronte di otto partite disputate in Champions League, in cui ha messo a segno una rete.

Il ghanese è in possesso di quelle caratteristiche che piacciono ad Antonio Conte, abbinando qualità e quantità, e, soprattutto, ha una valutazione inferiore rispetto a quella di Kanté, sogno che l'Inter, almeno per il momento, sembra aver accantonato.

Il rifiuto dell'Atletico Madrid

L'Atletico Madrid non ritiene Thomas Partey incedibile ma i Colchoneros non sembrano disposti a concedere sconti.

Anche l'Arsenal ha fatto un tentativo nelle scorse settimane, venendo prontamente respinto. No secco che gli spagnoli hanno rifilato anche all'Inter, che avrebbe voluto intavolare uno scambio alla pari con Marcelo Brozovic. La valutazione dei due giocatori è molto simile, tra i 40 e i 50 milioni di euro, ma le caratteristiche del centrocampista croato non si sposerebbero bene con il modo di giocare di Diego Simeone.

Thomas Partey ha una clausola rescissoria da 50 milioni di euro ed un contratto fino a giugno 2023. L'Atletico potrebbe anche sedersi a trattare per proposte a partire dai 40 milioni di euro, ma senza l'inserimento di contropartite tecniche.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!