Uno dei giocatori che si è espresso meglio lo scorso anno in casa Inter è stato il difensore Stefan De Vrij. Il centrale olandese si è esaltato nella difesa a tre di Antonio Conte, anche se pure in passato, con Spalletti, nella difesa a quattro aveva detto la sua. Il giocatore è sempre stato uno dei migliori in campo, anche nelle giornate peggiori della squadra nerazzurra. Inevitabilmente le sue prestazioni hanno attirato l'attenzione dei top club europei, su tutti il Barcellona, in cerca di un difensore di livello che possa non far rimpiangere Pique, non più giovanissimo. L'Inter, dal suo canto, ha interrotto sul nascere i contatti, definendo il classe 1992 incedibile.

No al Barcellona per De Vrij

Il Barcellona avrebbe fatto un tentativo importante nei giorni scorsi per il centrale dell'Inter, Stefan De Vrij. Il centrale olandese ha offerto prestazioni importanti nell'ultima stagione, esaltato ulteriormente dalla difesa a tre di Antonio Conte. Stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, i blaugrana avrebbero chiesto il giocatore alla società nerazzurra su consiglio del nuovo allenatore ed ex commissario tecnico della Nazionale olandese, Ronald Koeman. Il club di Viale della Liberazione avrebbe però alzato un muro, non iniziando neanche la discussione.

Il classe 1992 avrebbe da qualche mese cambiato procura, affidandosi al noto agente, Mino Raiola.

Questo non cambia l'idea dell'Inter, che ha definito incedibile l'ex Lazio, arrivato nell'estate del 2018 dai biancocelesti a parametro zero, dopo essere andato in scadenza di contratto. I nerazzurri non hanno voluto ascoltare nessuna proposta, puntando anche su di lui in vista della prossima annata rispetto a quanto successo con Diego Godin, che dovrebbe accasarsi al Cagliari per le prossime tre stagioni.

Gli altri tre incedibili

Stefan De Vrij sarebbe uno dei pochi incedibili dichiarati dall'Inter in questa sessione di calciomercato. Oltre all'olandese anche Romelu Lukaku non sarà ceduto per alcuna proposta, a un solo anno dal suo acquisto (il più costoso della storia del club), arrivato dal Manchester United per 65 milioni di euro più bonus.

In difesa l'altro elemento incedibile per il club nerazzurro sarebbe il giovane talento classe 1999, Alessandro Bastoni, nonostante i rumors su un possibile interesse del Manchester City circolati qualche settimana fa.

Il quarto e ultimo incedibile per Conte e l'Inter sarebbe il centrocampista classe 1997, Nicolò Barella, esploso definitivamente negli ultimi mesi. Oltre ad aver giocato una grande final eight di Europa League, infatti, l'ex Cagliari si è messo in luce con la maglia della Nazionale in Nations League.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!