L'Inter avrebbe provato a intavolare uno scambio con il Chelsea per arrivare a N'Golo Kanté. La società nerazzurra però pare abbia ricevuto un doppio no dai Blues che si sarebbero rifiutati di inserire nella trattativa dapprima il cartellino di Marcelo Brozovic e poi quello di Christian Eriksen. Insomma, la scalata al centrocampista francese starebbe diventando sempre più ardua per il club milanese che a questo punto dovrebbe riuscire a piazzare sul mercato qualcuno dei suoi esuberi (proprio Brozovic sarebbe il principale indiziato a lasciare Milano) per reperire almeno 50 milioni di euro da offrire ai britannici per l'ex Leicester.

Il Chelsea avrebbe rifiutato le contropartite Brozovic ed Eriksen per cedere Kanté

Secondo The Guardian l'Inter avrebbe cercato innanzitutto di mettere sul piatto Brozovic per intavolare uno scambio con Kanté. Da Stamford Bridge però avrebbero fatto sapere ai dirigenti nerazzurri di non essere interessati al 27enne croato. A questo punto la società lombarda avrebbe proposto Eriksen, acquistato nel mese di gennaio dal Tottenham per 27 milioni di euro circa. Anche in questo caso il Chelsea non avrebbe ammorbidito le sue posizioni, ribadendo che potrebbe aprire un confronto solo in caso di un'offerta economica. Il problema dei nerazzurri risiede nella valutazione del centrocampista transalpino che si aggira intorno ai 50-60 milioni di euro, una cifra che non rientrerebbe nel budget di mercato del club del Gruppo Suning.

Inoltre il Chelsea avrebbe ribadito che il suo numero 7 non sarebbe sul mercato poiché le intenzioni dell'allenatore Lampard pare siano quelle di confermarlo per la stagione 2020-2021. Nonostante lo scorso anno non abbia giocato spesso per una serie di infortuni che l'hanno perseguitato, il tecnico della squadra londinese sarebbe convinto di poter ancora puntare su Kanté e per questo motivo non rientrerebbe nella lista dei cedibili.

Di conseguenza, i Blues potrebbero cominciare a ragionare su una sua eventuale partenza solo per un'offerta in denaro soddisfacente.

Piotr Wojtyna: 'Stima tanto Conte ma gli piace anche Lampard'

L'Inter quasi certamente - dietro indicazione di Antonio Conte - continuerà a cercare la soluzione giusta per convincere il Chelsea a cedere N'Golo Kanté.

Intanto FcInter1908 ha contattato il primo allenatore del centrocampista francese, Piotr Wojtyna, il quale tra le altre cose si è soffermato sull'interesse che l'allenatore nerazzurro avrebbe per l'ex Leicester e sui motivi per i quali sarebbe un suo "pallino".

Ha dichiarato che secondo lui finora il centrocampista transalpino ha fatto una buona esperienza nella società di Abramovich dove è stimato da tutti. L'ultima volta si sono parlati in occasione della gara di andata di Champions League contro il Bayern Monaco, quando il campione del mondo 2018 non ha giocato perché infortunato. Wojtyna ha evidenziato che, chiacchierando con il suo ex giocatore ai tempi delle giovanili del Suresnes, non è emersa alcuna ipotesi di trasferimento altrove.

L'allenatore ha rivelato che Kanté stima molto Conte, aggiungendo però che ha un buon rapporto anche con Lampard. Subito dopo ha aggiunto che non è sorpreso del fatto che il centrocampista 29enne sia un "pupillo" del tecnico interista, poiché con lui in squadra ha vinto la Premier League ai tempi del Chelsea e soprattutto perché il giocatore ha applicato al meglio e con profitto i dettami tattici dell'attuale allenatore nerazzurro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!