Il calciomercato si sta per concludere con la Roma che pur con tutte le problematiche del caso sta cercando di consegnare una rosa più completa possibile a mister Paulo Fonseca. Fino al 5 ottobre, dunque, l'obiettivo sarà quello di inserire all'interno della squadra un nuovo (vecchio nel caso di Smalling) difensore centrale, un esterno destro ed il vice Dzeko. Una volta chiusa la campagna rafforzamenti, finora ferma agli innesti di Pedro e Kumbulla, il club si dedicherà con convinzione alla ricerca del successore di Gianluca Petrachi.

Profili internazionali

Per la carica di Direttore Sportivo, la società capitolina sta valutando molteplici profili, che hanno in comune un aspetto: la caratura internazionale.

Si cerca quindi un professionista che sia riconosciuto e apprezzato anche al di fuori del panorama italiano. Nella lista dei possibili candidati c'è sicuramente Andrea Berta, attuale DS dell'Atletico Madrid. Il dirigente bresciano lavora in Spagna da 7 anni e durante questo periodo, attraverso una programmazione condivisa con Diego Simeone, ha saputo costruire una rosa che è diventata uno dei top team a livello europeo, considerata la Liga vinta nel 2014 e le due finali Champions disputate sempre nel 2014 e nel 2016. Nel 2018 è arrivato anche il successo nella vecchia Coppa Uefa che ha dato ancor più lustro alle intuizioni di Berta, autentico regista nella costruzione del progetto Atletico. L'ex DS del Parma è contento della sua esperienza nella Liga, ma non sarebbe poi cosi dispiaciuto di tornare in Italia, per dimostrare, magari nuovamente il proprio valore risollevando le sorti della Roma.

Campos e Rangnick

Altri due nomi sul tavolo dei Friedkin sono quelli del portoghese Campos e del tedesco Rangnick. L'attuale dirigente del Lille e l'ex manager del Lipsia hanno molto in comune: amano lavorare da soli, entrambi sono grandi scopritori di talenti e non hanno paura di fare cessioni importanti che possano giovare al bilancio delle società in cui si trovano.

Campos è stato in lizza per diventare il DS della Roma anche lo scorso anno, ma poi non se ne fece nulla. Il Lille si fonda sulle sue intuizioni, ma negli ultimi tempi il portoghese sarebbe entrato in forte contrasto col DG Ingla e non sarebbe più troppo convinto di restare in Francia. Ecco perchè avrebbe aperto alla Roma.

Rangnick, invece, è svincolato, è stato vicinissimo al Milan e ora cerca sistemazione. Magari sempre in Italia, dove vorrebbe dare un dispiacere al Diavolo, reo di averlo sedotto e abbandonato.

Ipotesi Paratici

Ci sarebbero poi due autentici outsider: Orta del Leeds ed Emenalo, ex Chelsea e Monaco. Entrambi piacciono a Trigoria, ma sembrerebbero due nomi sullo sfondo, non due cavalli da corsa. Infine guai a scartare l'opzione Paratici, attuale DS della Juve. L'ex dirigente della Sampdoria potrebbe lasciare Torino ad ottobre e sarebbe libero di accordarsi con chiunque. Ha un ottimo rapporto con Fienga, confermato AD proprio ieri, che lo vorrebbe portare nella Capitale. Se il DS fosse una scelta dell'amministratore delegato, allora il nome del manager piacentino sarebbe il super favorito per una carica vacante ormai da troppo tempo.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!