La Roma è molto attiva sul mercato in questi ultimi giorni. I giallorossi devono rinforzare la rosa a disposizione del tecnico portoghese, Fonseca, dopo un'annata non esaltante, culminata anche con il cambio di proprietà e l'arrivo di Friedkin al posto di Pallotta. Il reparto che andrà sicuramente rinforzato è quello arretrato visto il cambio di modulo e il passaggio alla difesa a tre. Nelle ultime ore sarebbero stati fatti passi avanti importanti per Chris Smalling che il Manchester United cederà solo a titolo definitivo o, al massimo, in prestito con obbligo di riscatto. Non solo l'inglese, visto che i capitolini sarebbero vicini anche all'acquisto di Armando Izzo dal Torino.

Roma vicina a Izzo

La Roma avrebbe accelerato nelle ultime ore le proprie trattative per rinforzare la difesa. Oltre a Chris Smalling, sarebbero stati fatti passi avanti importanti per il centrale del Torino, Armando Izzo. Quest'ultimo è in uscita dai granata non rientrando nei piani del tecnico, Marco Giampaolo, che adotterà la difesa a quattro rispetto a quanto visto negli ultimi anni.

Il classe ’92 era stato seguito lo scorso anno anche da Petrachi, ma i cattivi rapporti tra l’ex direttore sportivo e il patron del Toro, Urbano Cairo, avevano fatto naufragare l’affare. I contatti tra le due società sarebbero diventati fitti in queste ore anche perché i granata vogliono definire la cessione per poi muoversi in entrata, con Torreira primo obiettivo.

L’operazione, nata circa una settimana fa, ha visto protagonista l’agente, Mino Raiola, contattato da Fienga per consegnare a Fonseca un altro difensore utile nello schieramento a tre che vedrà appunto Smalling e Mancini (o Ibanez) come titolari. A confermare il possibile buon esito dell'affare anche una storia caricata su Instagram dal difensore ex Genoa, che ha pubblicato fiamme giallorosse su sfondo nero.

La trattativa con il Torino

Nonostante Armando Izzo non sia più nei piani del club, le richieste economiche del Torino continuano ad essere importanti, così come successo lo scorso anno. I granata, infatti, valutano il difensore intorno ai 20 milioni di euro e per questo l'affare potrebbe andare in porto in prestito con obbligo di riscatto.

In alternativa, vista l'esigenza del club di Urbano Cairo di rinforzare la squadra a disposizione di Giampaolo a centrocampo, non è escluso l'inserimento di una contropartita tecnica nell'affare per intavolare uno scambio alla pari. Due i nomi che potrebbero interessare Cairo e Vagnati non ritenuti incedibili dalla Roma. Uno è Amadou Diawara, che ha anche sirene dalla Premier League, l'altro è Javier Pastore, ai margini dei giallorossi,che sono in cerca di un acquirente.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la pagina Torino Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!