Il direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici soprattutto nell'ultima stagione è stato il bersaglio di alcune critiche pesanti da parte di alcuni tifosi bianconeri. Alcune scelte di mercato del dirigente infatti non sarebbero state apprezzate, una delle cessioni più discusse è stata quella che ha portato Christian Romero all'Atalanta nell'estate 2020. Un trasferimento in prestito oneroso con diritto di riscatto entro giugno 2022 per un totale di 22 milioni di euro. Un affare ai limiti della minusvalenza finanziaria per la società bianconera, che lo aveva acquistato dal Genoa a giugno 2019 per circa 30 milioni di euro.

Il difensore argentino sotto la gestione tecnica di Giampiero Gasperini è cresciuto molto dal punto di vista tecnico e tattico diventando titolare inamovibile della difesa a tre dell'Atalanta. Per questo i bergamaschi quasi sicuramente lo riscatteranno entro giugno 2022 pagando alla Juventus la rata finale di 20 milioni di euro.

La crescita tecnica di Romero

Una crescita importante quella di Romero nell'ultima stagione che lo ha portato ad entrare nella lista dei possibili convocati nella nazionale argentina. Allo stesso tempo la valutazione di mercato del suo cartellino è incrementata, superando i 30 milioni di euro. Con il senno di poi, almeno dal punto di vista economico, la scelta della Juventus di cederlo per poco più di 20 milioni si starebbe rivelando sbagliata.

Romero dovrebbe essere riscattato dall'Atalanta a giugno 2022

L'abbondanza nel settore difensivo della Juventus avrebbe portato Paratici ad avallare la cessione di Christian Romero durante lo scorso Calciomercato estivo. In questa stagione infatti Pirlo non ha mai avuto problemi nel settore centrale vista la presenza in rosa di Bonucci, Chiellini, de Ligt, Demiral e Dragusin.

Allo stesso tempo è stato adattato come centrale anche Danilo, che si sta dimostrando un vero e proprio jolly. Valutando però le prestazioni di Demiral (soprattutto negli ottavi di finale di Champions League) crescono fra i tifosi un po' di rimpianti per la cessione di Romero all'Atalanta.

Il mercato della Juventus

il possibile addio al calcio giocato di Chiellini a fine stagione potrebbe portare la Juventus a tenere Rugani come quarto difensore centrale.

Attualmente in prestito al Cagliari, il toscano rappresenterebbe un'alternativa ai titolari. Dovrebbero essere confermati Bonucci, de Ligt e Demiral, da valutare invece il futuro professionale di Dragusin. Il centrale romeno non ha ancora rinnovato il suo contratto in scadenza a giugno 2021. I principali investimenti della Juventus dovrebbero riguardare centrocampo e settore avanzato. Dovrebbe arrivare un regista di qualità (piace Locatelli) ed una punta. Il preferito sembra essere Moise Kean.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!