Sono state finalmente confermate alcune indiscrezioni, che già da tempo circolavano in rete tra appassionati e addetti ai lavori. La notizia confermata è quella secondo cui sarà Samsung la responsabile nella produzione dei chip presenti nella prossima generazione di iPhone e iPad. Del resto la dipendenza di Apple da Samsung per quanto concerne la fornitura di chip è storia vecchia. Apple aveva cercato di avvicinarsi alla società di Taiwan TSMC, proprio con la speranza di ridurre la sua dipendenza dalla rivale, ma purtroppo così non è stato, visto e considerato che quest'ultima non avrebbe garantito un elevato quantitativo di chip.

Pertanto Apple che per i suoi prodotti di punta quali iPhone e iPad vuole il meglio, finirà ancora una volta per preferire Samsung. La quale da par suo è riuscita a produrre chip a 14-nanometri in grandi quantità anche grazie ad un ingente investimento pari a circa 14 miliardi di euro. Questa notizia tra l'altro è importante in quanto potrebbe far venir meno l'indiscrezione secondo cui Apple potrebbe rivolgersi ad Intel per i mobile chip. Tra l'altro il settore dei semiconduttori per Samsung è molto redditizio. Cosa molto importante specialmente in un momento in cui invece la divisione mobile vede una grossa perdita di profitti in seguito al netto calo nelle vendite degli smartphone.

Questo, quindi, rende palese come la divisione chip con collaborazioni prestigiose, quali appunto Apple, diventi fondamentale in questo momento per l'azienda coreana.

Tanto che sono molte le indiscrezioni secondo cui anche i prossimi tablet iPad Pro e Air Mini monteranno un chip A9 di Samsung. Questo nonostante la grande rivalità che tra le due aziende vi è, in special modo nell'ultimo periodo, in cui Apple grazie al successo commerciale del suo iPhone 6 si sta pericolosamente avvicinando a Samsung minacciando la sua leadership nel settore degli smartphone.

L'azienda coreana punta a recuperare il terreno perso grazie al lancio il prossimo 1 marzo del nuovo Galaxy S6 in vendita in tutti i negozi a partire dal mese di aprile.

Segui la pagina Apple
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!