Il nuovo iPhone 7 (o iPhone 6S) è già in produzione e, secondo i rumors in circolazione, sarà caratterizzato dalla tecnologia Force Touch, già sviluppata sugli Apple Watch. Grazie a quest'innovativa tecnologia, come riportato da The Week UK, il touchscreen riuscirà a rilevare non solo il punto esatto in cui viene esercitata la pressione, ma anche l'intensità della stessa. Un tocco più leggero potrà attivare una risposta e, di conseguenza, una funzione diversa. Facendo riferimento agli Apple Watch, ad esempio, un tocco leggero su un messaggio in arrivo consente di aprirlo, a differenza di una pressione maggiore che attiva, invece, una schermata di risposta. Questa innovativa tecnologia Apple si ritrova anche nei MacBook, pertanto gli analisti si aspettano che il colosso di Cupertino la estenda anche al nuovo iPhone 7.


Come riporta Bloomberg, il nuovo Smartphone di casa Apple è da poco entrato nella sua primissima fase di produzione e proprio in questo mese ci si aspetta l'inizio della realizzazione su larga scala. Generalmente Apple non rivela mai i dettagli relativi ai nuovi prodotti prima del lancio ufficiale e sarebbe una vera sorpresa se in autunno non ci fosse nessun lancio del nuovo smartphone, alla luce del fatto che negli ultimi due anni il mese di settembre ha segnato l'uscita degli ultimi aggiornamenti dell'iPhone. Meno certezze ci sono su ciò che verrà effettivamente lanciato e su come verrà chiamato. Se Apple seguirà lo schema degli ultimi anni, di certo si tratterà di un iPhone 6S, però, secondo alcuni, gli aggiornamenti in previsione per il nuovo melafonino sono così rilevanti che non potrà che trattarsi di un iPhone 7.

La tecnologia Force Touch farà la differenza

Inoltre, sempre in base a quanto riportato da Bloomberg, sarà molto grande la similarità del nuovo iPhone con i "predecessori". Ad esempio, si dice che il melafonino avrà le medesime varianti da 4.7 e da 5.5 pollici, con lievissime divergenze rispetto ai modelli che rimpiazzano. Secondo le indiscrezioni rese note dall'analista Ming Chi-Kuo, anche se il nuovo smartphone sarà simile alle versioni precedenti, a fare la differenza sarà proprio l'inclusione della tecnologia Force Touch. Sembra, infatti, che da questa deriverà una differenza in termini di grandezza e spessore, sebbene solo di alcuni decimi di millimetro. Touch Force non farà la differenza solo con i precedenti iPhone di casa Apple, ma sarà una discriminante anche rispetto alle aziende rivali, prima fra tutte Samsung Electronics.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto