L'applicazione Telegram, rivale diWhatsAppnel campo della messaggistica istantanea per smartphone, si aggiorna alla versione 3.13 lanciando una vera e propria novità nel mondo delle chat. Già l'anno scorso era stata inserita la nuova piattaforma Bot che da subito ha fatto luccicare gli occhi ad utenti e sviluppatori grazie all'interfaccia API, che rende possibile gestire account speciali programmati appositamente per usare Telegram. Per l'attivazione non serve un nuovo numero e la gestione programmata consente, ad esempio, di lasciare risposte preimpostate a gruppi di utenti e di gestire in modo automatico la condivisione dei contenuti del proprio blog.

Con la nuova versione, Telegram, inserisce anche una Gaming Platform che consente di giocare all'interno di qualunque chat attiva.

Come si gioca

Attualmente l'applicazione propone circa 30 giochi diversi, ma dichiara di averne in cantiere almeno 100 presto disponibili agli utenti che possiedono la versione aggiornata alla 3.13. Per ora è sufficiente digitare"gamee" all'interno di qualunque chat attiva per interagire con il Bot ed iniziare a sfidarlo da soli o con i propri amici. Le proposte sono diverse si passa da semplici arcade a puzzle, multiplayer, sparatutto e giochi di strategia. La tecnologia HTML5, utilizzata per la programmazione, consente di caricare ilgioco on demand, su richiesta quindi, senza pesare con nemmeno un byte sulla memoria dello smartphone e senza richiedere l'installazione di nessuna nuova applicazione o plug-in.

La competizione tra tutti i propri contatti e gruppi è immediata, Telegram infatti notifica istantaneamente ogni cambio di leadership agli utenti coinvolti spingendoli a fissare continuamente un nuovo record.

La Gaming platfrom di Telegram è disponibile solo per iPhone 4 e Android versione 4.4 e successive, e consente agli sviluppatori piena libertà di sbizzarrirsi attirando l'attenzione degli altri utenti attraverso la creazione di nuovi giochi.

Bisogna semplicemente invocare il Botfather ed inserire il comando "/newgame" per iniziare il lavoro. Sul blogdell'applicazione è presente anche una breve guida con tutti i passi da seguire.