Un ragazzo di soli 13 anni si è gettato dal balcone della sua abitazione, al quarto piano di un condominio alla periferia di Bergamo, la sera di sabato 2 novembre. Aveva dei brutti voti a scuola e aveva anche ricevuto una nota sul diario. Sarebbe stato questo il motivo per cui avrebbe avuto una discussione con il padre, il quale dopo averlo rimproverato duramente, gli avrebbe anche rotto la Playstation per punizione. Con ogni probabilità, il genitore aveva attribuito il cattivo rendimento a scuola alle troppe ore trascorse davanti ai Videogiochi.

Pubblicità

Un gesto d'ira che stava per trasformarsi in tragedia. Dopo un volo di oltre dieci metri, il ragazzino si è infatti miracolosamente salvato. Stando a quanto riportano alcune fonti locali, a salvargli la vita sarebbe stata un'aiuola, resa fradicia per le recenti piogge.

Al momento è ricoverato in Rianimazione all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, ma secondo i medici non sarebbe in pericolo di vita. Le sue condizioni restano comunque gravi. Nell'impatto con il suolo, ha riportato fratture in varie parti del corpo, la più grave al braccio destro.

La notizia è trapelata solo ora, in seguito alla pubblicazione dell'episodio su alcuni quotidiani locali. Secondo quanto riporta l'Eco di Bergamo, ai soccorritori, chiamati dal padre, il ragazzino avrebbe detto: "lasciatemi stare". Un gesto disperato che si è consumato in un attimo, una reazione spropositata per un motivo sicuramente banale e superficiale.

Tuttavia, la dinamica del fatto non è ancora chiara. Dall'ospedale in cui il 13enne è ricoverato, il padre non vuole parlare: "per quanto mi riguarda è stata una caduta accidentale, la Playstation non ce l'abbiamo nemmeno e non c'è stata nessuna lite", riportano alcune fonti.

Pubblicità

Inizialmente, però, la versione dei genitori era completamente diversa: secondo le testimonianze di alcuni vicini, accorsi subito dopo aver udito il tonfo, la mamma e il papà del ragazzino avrebbero raccontato che c'era stato un litigio perché avevano rotto il gioco elettronico. La polizia sta effettuando le indagini sul posto.