E' in  corso l'incontro in Vaticano tra il  Pontefice Francesco I e il  Presidente degli Stati Uniti Barak Obama, in una Roma sotto assedio tra forze dell'ordine, blindati, reparti speciali e agenti "segreti". Il corteo che sta accompagnando la visita del  Presidente statunitense, si è snodato intorno alla 10 di stamane lungo via della Conciliazione, e si è visto costretto ad imbattersi in una manifestazione di  protesta di un gruppo di ambientalisti  che chiedeva a gran voce a Presidente Barak Obama di prendere posizione in merito alla realizzazione dell'oleodotto di Keystone. 

Complici un elicottero che sorvolava Piazza San Pietro e i mezzi blindati al seguito, finalmente il Presidente Obama è riuscito a fare il suo ingresso in Vaticano, dove è  stato accolto dal Prefetto della Casa Pontificia, Georg Gaenswein, ex segreto del precedente Pontefice Bendetto XVI, il quale gli ha presentato le autorità pontificie.

Il  Presidente Obama ha espresso gioia ed entusiasmo per la sua ennesima visita a Roma e per l'incontro con  il Pontefice.

Trascorse le 10,30, il Presidente Obama è stato ricevuto da Papa Francesco. Dopo il saluto e i ringraziamenti cordiali di Barak Obama rivolti al Pontefice, Papa Francesco con tono di simpatia ha esordito con un solare "Benvenuto" pronunciato in inglese. I due,  accompagnati dai traduttori si sono avviati al colloquio a porte chiuse.

Sapremo solo tra qualche ora cosa si sono detti le due massime personalità della Terra.

Il Presidente Barak Obama concluderà oggi la sua visita a Roma dopo il suo arrivo, ieri sera, nella Capitale, dove è stato accolto prima dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e successivamente dal Capo di Governo, Matteo Renzi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto