Secondo una ricerca dettagliata da parte di Kaspersky Lab, nota azienda russa specializzata nella sicurezza informatica, aumentano in questi ultimi anni i bambini che si collegano tramite internet, ai siti dai contenuti pericolosi.

Kaspersky Lab e la sua ricerca

Stando ai risultati della ricerca effettuata da Kaspersky Lab, durante ogni singolo anno c'è un aumento sensibile dei bambini che si collegano a internet e i motivi principali sono due: assenza e disattenzione da parte dei genitori. Inoltre, i bambini si possono collegare involontariamente a questi siti dai contenuti pericolosi, visto la loro mancanza di praticità e per via dei link fuorvianti che sono disseminati dentro un sito.

Kaspersky Lab e le statistiche della ricerca

I contenuti pericolosi che i bambini possono incontrare collegandosi a internet possono essere di natura pornografica, collegati alla droga e infine alla violenza. Ecco alcune statistiche rilasciate da Kaspersky Lab:

  1. I siti pornografici sono rappresentati da un'alta percentuale di visita dove abbiamo il Giappone con il 74,9%, la Francia con il 68,9% e il Messico con il 56,3%.
  2. I siti violenti sono visitati dai bambini del Messico con l'8,6%, gli Stati Uniti con il 7%, invece per quanto riguarda l'Europa abbiamo il Regno Unito e la Spagna con il 4,8%.
  3. I siti collegati alla droga sono visitati dai bambini del Messico con l'1,8%, gli Stati Uniti con l'1,4%, e il Regno Unito con lo 0,9%.
  4. Infine i software illegali sono molto ricercati in Cina, con il 69,4% delle visite da parte dei bambini a seguire la Spagna con il 24% e il Giappone con il 10,6%.

Kaspersky Lab alla pornografia, alla violenza e alla droga, aggiunge quali possono essere gli altri contenuti pericolosi:

  • il linguaggio forte
  • l'uso delle armi
  • il gioco d'azzardo
  • i sistemi di pagamento
  • i giochi on line
  • il cyber-bullismo
  • la pedofilia

Aldo del Bò, Managing Director di Kaspersky Lab Italia, afferma che una presenza attiva dei genitori resta importante per aiutare i bambini a evitare questo tipo di pericoli, che su internet a volte, sono nascosti dietro ogni angolo.

Segui la nostra pagina Facebook!