Sul terribile caso di Elena Ceste, ultime notizie giungono dalla prima fase dell'autopsia, svoltasi la mattina di sabato 25 settembre ad Alba (Cuneo), la quale però non ha rivelato segni evidenti di ferite. Il medico Franco Romanazzi che ha svolto l'esame post-mortem ha dichiarato che ora si devono attendere i risultati degli esami istologici e tossicologici che potrebbero fare luce sulle cause della morte. Intanto, Michele Buoninconti, marito della donna, è stato iscritto nel registro degli indagati con la duplice accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Alle parole del marito che ha dichiarato di non sentirsi sotto accusa perché è giusto che le forze dell'ordine e gli inquirenti facciano di tutto per trovare la verità, fanno eco le parole dei familiari di Elena Ceste che difendono l'uomo anche dopo il ritrovamento del cadavere.

Elena Ceste, ultime notizie dal'autopsia: l'assenza di ferite evidenti, qual è la causa della morte?

I misteri che avvolgono la morte di Elena Ceste sono ancora molti. L'assenza di evidenti ferite sul corpo non ha permesso di scoprire la causa della morte, e i nodi da sciogliere sono ancora molti.

In primo luogo, gli inquirenti si chiedono chi è che abbia portato il cadavere nel canale di scolo di Isola d'Asti e lo abbia ricoperto di rovi e rami in un tentativo maldestro di occultamento. Le indagini, coordinate dal pubblico ministero Laura Deodato, intendono ripartire dal quel 24 gennaio 2014, il giorno in cui Elena Ceste, stando alle dichiarazioni del marito, si sarebbe allontanata da casa.

Michele Buoninconti ha infatti sempre raccontato come egli abbia accompagnato quella mattina i bambini a scuola perché la moglie non se la sentiva dopo una strana nottata di confuse confessioni e litigi. E così l'unica testimonianza è quella di alcuni vicini di casa che avrebbero visto la donna alle 8 e 10 nel cortile di casa, vestita in maniera fin troppo leggera dato il freddo. Poi Elena Ceste si sarebbe allontanata completamente nuda, senza documenti e senza gli indispensabili occhiali, dopo aver lasciato il proprio pigiama e le calze davanti al cancello.

Elena Ceste, ultime notizie: il padre della donna difende Michele Buoninconti

Il padre di Elena Ceste non riesce proprio a credere che Michele, l'uomo che ha sposato la figlia e ha fatto con lei quattro figli, possa essere l'assassino. L'uomo è innocente fino a prova contraria e di lui si fidano tutti ciecamente. Michele Buoninconti, del resto, è sempre sembrato un personaggio particolare, sinceramente affezionato alla moglie, anche quando raccontava di sospetti di tradimenti da parte di lei. Il suo racconto, passato al vaglio dagli inquirenti, è stato sin dall'inizio considerato piuttosto confuso e l'uomo ha spesso cercato di indirizzare le indagini verso tutta una serie di piste rivelatesi poi infondate: si è parlato della possibilità di una rapimento da parte di una setta, poi di un video misterioso e di un ricatto, infine di foto compromettenti.

Per il momento, dal passato della donna non è venuto fuori nulla di tutto questo e il mistero si complica. Ma chi è Michele Buoninconti? È sicuramente un tipo particolare, un fervente cattolico e un uomo evidentemente geloso. Ma le indagini devono fare il loro corso, difficile dire al momento quale può essere stato il suo ruolo. Resta il dato di fatto che al momento è l'indagato principale.

Segui la nostra pagina Facebook!