Il delitto di Yara Gambirasio è passato in secondo piano in seguito alla svolta avvenuta nel caso di Elena Ceste, il cui corpo è stato ritrovato senza vita un mese fa nelle campagne dell'Astigiano. In realtà, le indagini in merito all'uccisione della giovane tredicenne di Brembate di Sopra proseguono in attesa di fare maggiore chiarezza su alcuni aspetti legati anche a Massimo Giuseppe Bossetti, l'uomo di Mapello in carcere da ormai cinque mesi ed accusato dell'omicidio di Yara Gambirasio.

Quali sono le ultime news in merito? Come proseguono le indagini e quali sarebbero le ipotesi ed i misteri ancora irrisolti? Ecco tutte le novità aggiornate.

Yara Gambirasio news: Bossetti aveva dei complici? Ancora dubbi e misteri

Le ultime news su Yara Gambirasio avevano sollevato un dubbio sconcertante in merito al coinvolgimento di Bossetti nell'uccisione della tredicenne: l'uomo aveva dei complici?

E' passato circa un mese da quando Massimo Giuseppe è stato spostato da una cella in isolamento ad una nuova cella condivisa con altri detenuti e nonostante questo il carpentiere di Mapello - sul quale pende la grave accusa di omicidio della piccola Yara - continua a ritenersi innocente ed estraneo ai fatti. Ad incastrarlo è proprio la prova regina del Dna nonostante la squadra di legali che lo segue sia pronta a richiedere l'incidente probatorio sulle tracce di Dna ritrovate sugli indumenti di Yara Gambirasio.

Dalle ultime news sul caso emerge inoltre l'attenzione degli investigatori nei confronti di Bossetti e dei suoi presunti complici: l'uomo ha agito da solo? Sembra inoltre che possa esserci un collegamento tra l'uccisione di Yara Gambirasio e il suicidio - avvenuto oltre un anno fa - di un collega di lavoro dello stesso Bossetti. Mentre continuano le ricerche relative al furgone bianco, resta ancora il mistero legato all'arma del delitto.

Alcune news trapelate di recente grazie al settimanale Oggi avevano rivelato la presenza di ben tre differenti armi, ma gli inquirenti continuano ad interrogarsi non solo su questo aspetto ma anche sulla scena del crimine.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto