Per quanto riguarda il caso di Elena Ceste, ultimissime news raccontano come siano state svelate alcune conversazioni su Facebook che la donna intratteneva con Paolo Lanzilli, il suo ex fidanzatino delle scuole superiori. Le indagini chiaramente stanno proseguendo e gli inquirenti stanno vagliando un'enorme mole di dati: intanto però la pressione mediatica fa in modo che quotidianamente gente coinvolta in un modo o nell'altro nel caso di Elena Ceste venga chiamato in televisione a raccontare particolari o avvenimenti. In questo articolo, racconteremo le conversazioni di Elena Ceste con Paolo Lanzilli, svelate dallo stesso uomo stamattina al programma Mattino 5.

Caso Elena Ceste, ultimissime news: le parole della donna e la sua infinita malinconia

Gli elementi utili alle indagini che vengono fuori da queste conversazioni sulla chat di Facebook, rese pubbliche da Paolo Lanzilli, probabilmente non saranno molti. Da un lato si evince chiaramente come non vi sia stato nulla tra Elena Ceste e Paolo, dall'altro si potrebbero trovare elementi utili per sottolineare la gelosia del marito. Insomma, dal punto di vista investigativo, ben poco. Dal punto di vista umano, invece, viene fuori l'immagine di una donna sicuramente certa delle sue scelte, il marito e i figli, la sua vita di provincia e il suo essere casalinga, ma malinconica e a tratti un po' seccata dalle pressioni del marito.

Caso Elena Ceste, ultimissime news: i contenuti delle conversazioni

Malinconia, forse, è la parola più giusta per descrivere quanto ha scritto Elena Ceste.

I migliori video del giorno

Ad un certo punto, ad esempio, quando scrive a Paolo che ha timore di essere controllata e che quindi potrebbe interrompere all'improvviso la conversazione, Paolo le chiede se si tratta della gelosia del marito. Lei risponde che il marito non è geloso, anzi vorrebbe "rottamarla", ma che "rompe un po'" quando chatta. Poi, in un altro passaggio, Elena Ceste e Paolo raccontano di quando erano fidanzati ed erano giovani e spensierati, anche qui traspare un'immagine della donna sicuramente dolorosa o comunque matura: la consapevolezza che gli anni trascorsi non tornano più. Parla spesso della difficoltà di portare avanti una casa, crescere tanti bambini, ma non si sbottona mai più di tanto: nel doppiofondo delle sue parole si legge però un malessere profondo e covato da lungo tempo.

Dal punto di vista investigativo è difficile capire quale peso possano avere queste chat con Paolo Lanzilli, da un lato sembrano confermare le persecuzioni e la gelosia del marito (facendo propendere per l'omicidio), dall'altro però si legge anche un po' di insoddisfazione e di malinconica tristezza in Elena Ceste, il che potrebbe anche far pensare ad un allontanamento volontario, in uno stato di agitazione, finito poi male in quel maledetto canale di scolo.