Annuncio
Annuncio
Elena Ceste è stata davvero uccisa dal marito Michele Buoninconti? E' questa la verità a cui si cerca di arrivare, per capire se dopo tutti questi mesi , la fine della povera casalinga di Costigliole vada davvero reputata al marito. Dopo il ritrovamento del cadavere, avvenuto ad ottobre, il giallo di Elena Ceste continua ma in silenzio. Dalle indagini non arrivano nuovi spunti svelati ai giornalisti, fatto che porta probabilmente a delle ricerche segretissime per non intralciare il lavoro della Procura. Le ultime notizie su Elena Ceste, si riferiscono soltanto alla visita da parte degli inquirenti a casa di Michele Buoninconti avvenuta qualche giorno fa. La polizia ha cercato tracce nuove e riscontri e ha chiesto a Michele spiegazioni sulle ultime ore di vita della moglie. I dettagli si fermano qui, non è dato sapere su che pista siano diretti gli inquirenti. Probabilmente l'omicidio è la tesi regina, ma solo quando avranno tutti i risultati scientifici e tossicologici sarà possibile saperne di più.



Elena Ceste news: dalla testimonianza della vicina fino alle stranezze di Michele, un giallo senza fine

Ora quello che emerge dalle indagini sulla morte di Elena Ceste, è che si tratta quasi certamente di omicidio o morte violenta. Si era sempre pensato che la 37enne fosse morta la mattina del 24 gennaio, ma da quando la vicina di casa ha cercato di ritrattare la testimonianza sorgono dubbi anche sull'orario della morte. In realtà non sono arrivate notizie ufficiali in merito alla smentita della testimonianza della vicina di casa, prendiamola con le pinze. Ovviamente se il fatto fosse vero e la vicina non vide Elena la mattina in cui morì alle ore 8, prende corpo l'ipotesi che la donna possa davvero essere morta in un orario differente. Anche le stranezze del marito continuano a tenere banco. L'uomo è da più di un mese chiuso in casa con i figli ma i mesi scorsi si è fatto notare per alcuni atteggiamenti particolari, come quando chiamò in TV spacciandosi per un tal Armando Diaz o come quando disse, secondo il settimanale Giallo, che dalle povere ossa della moglie non sarebbe mai emerso nulla. La sfortuna del marito è quella di essere l'ultima persona ad averla vista e di aver riferito particolari della vita di Elena Ceste riferiti alle frequentazioni di Facebook o di possibili video compromettenti. Ma la verità è davvero questa?