Non è stata ancora scoperta la verità su Elena Ceste, la trentasettenne mamma di Costigliole d'Asti scomparsa un anno fa e ritrovata morta lo scorso 18 ottobre nei pressi del Rio Mersa, il canale di scolo situato a pochi metri dalla sua abitazione. Nonostante ciò, le indagini proseguono senza sosta, nella speranza di arrivare ad una svolta in quello che ormai è diventato un rebus. Gli esami autoptici lasciano supporre che la donna sia morta per strangolamento. L'unico indagato per omicidio volontario e soppressione di cadavere è il marito della vittima, Michele Buoninconti, che però si è sempre dichiarato completamente estraneo ai fatti. Intanto, le ultime news sul caso riportano che la figura della donna è stata ricordata da Don Roberto Zappino, durante la messa a lei dedicata, ad un anno dalla sua scomparsa.

Gli inquirenti proseguono le loro indagini e sono ancora numerosi i dubbi che devono essere risolti.

Ultime news Elena Ceste, perché la donna è stata ritrovata senza vestiti?

Il corpo di Elena Ceste è stato ritrovato nudo e senza occhiali. Pare molto strano che la donna sia uscita in queste condizioni estreme senza che fosse notata, senza contare che era pieno inverno, dato che la mamma di Costigliole d'Asti è scomparsa il 24 gennaio dell'anno scorso. Ma possiamo supporre che Elena Ceste sia stata vittima di un'improvvisa aggressione nella sua abitazione. L'ipotesi è che l'aggressore sia qualcuno che la conosceva molto bene, forse un uomo con il quale aveva una relazione extraconiugale.

A questo proposito ocorre ricordare le ultime dichiarazioni di Michele Buoninconti al quotidiano La Repubblica.

I migliori video del giorno

Il marito di Elena Ceste ha infatti parlato di un video a luci rosse nel quale la moglie sarebbe apparsa in pose assai compromettenti. Michele ha affermato che Elena sarebbe stata ossessionata da questo fatto: ogni giorno gli avrebbe rivolto questa domanda: "Sono una buona madre?". Buoninconti, inoltre, nell'ultima intervista rilasciata ha affermato di ritenere che Elena Ceste sia stata ricattata da qualcuno, forse uno degli uomini con cui parlava spesso in chat. Bisogna però sottolineare che il video non è mai stato trovato dagli investigatori: potrebbe dunque essere stato distrutto.