Si svolgeranno sabato mattina i funerali di Elena Ceste, la trentasettenne di Costigliole d'Asti scomparsa lo scorso 24 gennaio e ritrovata nel mese di ottobre in un torrente poco lontano da casa. Dopo mesi di indagini, ricerche e novità sul caso che hanno portato all'arresto del marito Michele Buoninconti, a oltre un anno dalla sua morte, la famiglia potrà celebrare i funerali di Elena Ceste che avranno luogo, secondo le ultime news, con una cerimonia strettamente privata nella chiesa parrocchiale di San Secondo a Govone.

Elena Ceste news: Michele Buoninconti rompe il silenzio

Ad essere accusato dell'omicidio e dell'occultamento del cadavere di Elena Ceste, come riportato nelle precedenti news, è il marito Michele Buoninconti, che dopo cinque giorni di prigione ha deciso di rompere il silenzio: "Non l'ho uccisa io, cercate il vero colpevole". Queste le dichiarazioni dell'uomo dal carcere di Quarto d'Asti; parole che ha ripetuto più volte anche durante le ricerche della donna. Secondo quanto emerge dalle ultime novità sul caso Elena Ceste, le prove finora rilevate risultano però essere tutte contro di lui e, stando anche a quanto riportato dalla Procura, Michele Buoninconti era il classico marito "all'antica", che voleva tenere sotto controllo qualsiasi movimento della moglie.

Un marito che le impediva di pagare nei supermercati o addirittura di parlare con il medico. Quello di Buoninconti sembra essere il classico ritratto di un uomo possessivo con una mentalità da padrone e di un marito che aveva il pieno controllo della propria moglie.

Buoninconti: 'Se glielo dite state certi che mi mettono da un'altra parte'

"Ero riuscito a far diventare mamma una donna, 18 anni della mia vita per recuperarla, 18 anni per raddrizzare mamma.

Vai a capire che cosa ha visto"; parole inquietanti, quelle di Michele Buoninconti, intercettate - si apprende dalle ultime novità sul caso - durante una conversazione con la figlia avvenuta dopo la scomparsa di Elena Ceste. E proprio alla figlia Buoninconti lanciava un sottile avvertimento: "A non ascoltare il padre si fa la fine della madre, che non ha ascoltato il padre". Parole dure e preoccupanti, quelle del marito di Elena Ceste, che fanno trasparire sempre di più il carattere e il tipo di atteggiamento che riservava alla moglie.

Parole che alimentano in modo ulteriore i dubbi nei suoi confronti, soprattutto quelle pronunciate durante le indagini sul caso della scomparsa di Elena Ceste, quando per far star buoni i figli esclamava: "Loro vogliono sentire solo questo, che tra di voi non andate d'accordo, così una va da una parte e uno dall'altra… vi va bene vivere così separati? E a me, perché mamma è… chissà dove, mi mettono ancora da un'altra parte. Mi avete visto litigare con mamma?"; all'ammissione dei figli di aver visto litigare i genitori, Michele Buoninconti rispondeva: "Eh, loro questo vogliono sentire. Se glielo dite state tranquilli che mi mettono da un'altra parte".

Segui la nostra pagina Facebook!