Il corpo di Elena Ceste è stato ritrovato il 18 ottobre in un torrente poco lontano dalla sua abitazione. Dopo nove mesi dalla sua scomparsa, e dopo lunghe ricerche, indagini e notizie sul caso, la donna - prima soffocata e poi denudata - è stata ritrovata involontariamente in seguito ad alcuni lavori di scavo effettuati in quella zona. Il marito Michele Buoninconti, che durante i nove mesi si è sempre dichiarato innocente, ha continuato a farlo anche dopo il ritrovamento del corpo della donna ma le sue dichiarazioni hanno presentato incongruenze notevoli che hanno fatto crescere i sospetti sul suo conto.

Secondo quanto appreso dalle ultime notizie sul caso Elena Ceste, Buoninconti - dopo essere finito nel registro degli indagati verso la fine di ottobre - è stato dunque arrestato il 29 gennaio con l'accusa di omicidio volontario premeditato e occultamento di cadavere.

Caso Elena Ceste: uccisa in casa, una morte violenta inflitta per gelosia

Le ultime notizie sul caso Elena Ceste parlano di una morte violenta. Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera e da altre testate giornalistiche, la trentasettenne di Castiglione d'Asti sarebbe stata "sorpresa dal marito mentre si occupava della propria igiene personale" e, prima ancora di potersi rivestire, la donna sarebbe stata soffocata, molto probabilmente sopra il letto coniugale, per poi essere trasportata e gettata nel torrente.

È morta per asfissia dunque, Elena Ceste, soffocata dal marito che a quanto pare - secondo le ultime notizie riportate da Il Fatto Quotidiano - avrebbe tolto la vita a sua moglie dopo la scoperta di un tradimento.

Buoninconti e i tentativi di depistare le indagini

Sono tante le incongruenze nelle dichiarazioni di Michele Buoninconti, come sono diversi i tentativi di depistare le indagini.

Ora però l'uomo rischia l'ergastolo, e quello che scrive il Pm nella dichiarazione d'arresto sembra essere il quadro perfetto del motivo che ha portato alla morte di Elena Ceste e, si spera, alla conclusione di questo drammatico caso: "Nella testa di Buoninconti, la propria moglie deve occuparsi della casa, dei figli, dell'orto, delle faccende domestiche, senza avere spazio per altri interessi; invece Elena aveva coltivato relazioni virtuali, aveva iniziato a scambiare messaggi con altre persone, e per questo doveva essere eliminata perché lo aveva ripagato con vergogna e disonore".

Segui la nostra pagina Facebook!