Proseguono incessantemente le indagini sul caso di Andrea Loris Stival, il bimbo di Santa Croce Camerina morto strangolato e ritrovato cadavere da un cacciatore pensionato, Orazio Fidoe, nei pressi di un canale di scolo della zona del "Mulino Vecchio", a pochi chilometri da Santa Croce Camerina. Le ultime news sulla triste vicenda provengono da "Panorama", che ha concentrato l'attenzione sulla testimonianza di una vigilessa, la quale ha affermato di avere visto Andrea Loris Stival correre verso la scuola e l'auto della madre. Tuttavia, gli inquirenti, ritengono che tale testimonianza sia inattendibile. Vediamone i motivi.

Ulitme news Andrea Loris Stival, è mistero sulla testimonianza della vigilessa: gli inquirenti la considerano inattendibile

E' mistero sulla testimonianza della vigilessa, la quale ha dichiarato che la mattina del 29 novembre, l'automobile di Veronica Panarello sarebbe andata in direzione dell'istituto "Falcone-Borsellino", la scuola frequentata da Andrea Loris Stival.

Tuttavia, tale dettaglio è smentito dalle immagini delle telecamere di Santa Croce Camerina, perciò gli inquirenti non ritengono attendibile questa affermazione della vigilessa. Ma la donna ha rilasciato altre dichiarazioni agli inquirenti: ha infatti affermato di avere visto un bimbo dall'aspetto molto simile ad Andrea Loris Stival che si sarebbe diretto verso l'istituto elementare "Falcone-Borsellino". La vigilessa, poi, ha descritto agli inquirenti il tragitto che avrebbe fatto l'automobile di Veronica Panarello la mattina del 29 novembre. Si tratta di una testimonianza molto dettagliata che combacia perfettamente con la versione dei fatti data dalla ventiseienne madre di Andrea Loris Stival, la quale si trova ancora rinchiusa nel carcere di contrada Petrusa di Agrigento. Perciò, è mistero sulle parole della vigilessa: la sua testimonianza, però, potrebbe essere la chiave del caso, dato che coincide con quella di Veronica Panarello.

I migliori video del giorno

Gli inquirenti, d'altro canto, hanno sempre ritenuto inattendibile la testimonianza della vigilessa, dal momento che ritengono Veronica Panarello unica responsabile della morte del figlio.