Dopo il libro su Bono Vox, che ne evidenzia dei lati oscuri lontani, emergere ora un altro documento che smonta un altro mito della musica: John Lennon. storico membro dei leggendari Beatles, icona della pace e dell'amore. Ci ha regalato brani profondi e straordinari, nei quali trasudavano valori e sentimenti genuini, contro un Mondo che invece sembrava andare altrove. Anche le foto che ha lasciato ai posteri si battevano per essi. Eppure dai documenti del divorzio emersi in queste ore, ne viene fuori un personaggio del tutto lontano da quello che abbiamo sempre amato e apprezzato.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Il documento è costituito da 5 pagine ed è stato diffuso solo ora da una casa d'aste britannica ed è relativo al divorzio dell'artista dalla moglie Cynthia e fu redatto nel 1968 dagli avvocati di quest'ultima, basandosi sulla testimonianza della loro collaboratrice domestica, certa Dorothy Jarlett.

I due hanno avuto anche un figlio, Julian, che a quanto emerge dalle carte non sembra proprio essersela vista bene.

Un padre violento e autoritario, ma anche un marito infedele

La domestica sottolinea come Lennon fumasse massicce dosi di marijuana, lasciando sacchettini sparsi per la casa. Ed essa le comportava scatti d'ira improvvisi. Vittima di questi era soprattutto Julian, il quale all'epoca aveva cinque anni. Il cantautore era molto severo con lui ed aveva liti molto accese, specie durante i pasti. E così la moglie se la prendeva a sua volta con Lennon, il quale la accusava di essere troppo morbida col figlio. La crisi vera e propria è iniziata dopo cinque anni dal matrimonio, precisamente dall'estate 1967, quando John tradì Cynthia con Yoko Ono. Li trovò in camera da letto rientrata da un viaggio.

I migliori video del giorno

Da allora fu un inferno durato circa sei mesi, quando poi la moglie decise di divorziare. La signora Jarlett racconta anche che Lennon arrivava anche a picchiare suo figlio, perché, stando sempre fuori per lavoro, non sapeva come comportarsi con lui. Ma Yoko Ono non fu l'unica donna con cui Lennon aveva tradito la moglie. Ce ne furono diverse e l'artista fu anche reo confesso. Ma la giapponese aspettava anche un figlio da lui.

Uomo infedele

L'infedeltà fu soprattutto ciò che portò Cinthya a divorziare da lui nel febbraio del 1968. Alla fine, Lennon si impegnò a versare alla coniuge ben centomila sterline, cedendole anche la custodia del figlio. Il documento sconvolgente è emerso quando la cameriera è morta, probabilmente perché voleva che fosse tenuto segreto fino alla sua dipartita. Ma ora andrà all'asta il prossimo 24 marzo con una base d'asta che parte da 5 mila sterline. Chissà se i fan saranno disposto a comprarlo. In effetti non è proprio un cimelio lusinghiero…