Prosegue il lavoro condotto dagli inquirenti con l'intento di fare luce sul delitto di Loris Stival, l'ormai tristemente famoso bambino di Santa Croce Camerina barbaramente ucciso lo scorso novembre. Le ultime notizie sull'omicidio di Loris Stival vertono da un lato sul comportamento della principale indiziata del crimine, Veronica Panarello, e dall'altro sull'incidente probatorio che terrà impegnati accusa e difesa per circa un mese. Partendo dal primo elemento, è stato Panorama.it a comunicare la notizia in base alla quale Veronica Panarello si sarebbe sfilata la fede nuziale dal dito come a voler interrompere ogni rapporto col marito e padre di Loris.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l'ultima lettera scritta da Davide Stival, che rivolgendosi alla moglie le chiede di dire la verità e di sparire per salvaguardare Diego, il loro secondo figlio. L'incedente probatorio verte invece sull'analisi dei filmati delle videocamere sparse nel paese ma dai video emergono solo prove parziali. Ad oggi paiono ancora troppi i punti oscuri di questa terribile vicenda.

Ultime notizie omicidio Loris Stival: Veronica si sfila la fede, dai filmati prove parziali - Neanche Davide Stival rispetta la presunzione di innocenza

Le ultime notizie sull'omicidio di Loris Stival si concentrano dunque sul gesto di Veronica Panarello, che si è sfilata la fede nuziale come simbolo del fatto che non sente più di avere un marito. Nell'ultima lettera che l'uomo ha indirizzato alla moglie, Davide ammette che 'vorrebbe credere' al racconto di Veronica affermando però come la realtà delle prove indichi tutt'altro. Neanche lui dunque rispetta il principio della presunzione di innocenza, un diritto costituzionalmente tutelato che nel caso di Veronica Panarello è stato più volte violato. Se togliersi la fede del dito è stato un gesto simbolico, spostando il nostro focus sulla prosecuzione delle indagini paiono in effetti molteplici i punti oscuri di questa triste vicenda. Nonostante il lavoro degli inquirenti vada avanti da mesi ancora non si ha a disposizione un valido movente né alcun concreto elemento che collochi effettivamente Veronica Panarello sulla scena del crimine.



Le ultime notizie sull'omicidio di Loris Stival non possono dunque che concentrarsi sul pull di prove raccolte contro Veronica Panarello; l'incidente probatorio in corso di svolgimento pare interamente proiettato all'analisi dei filmati delle videocamere dai quali in effetti emerge che quella mattina, contrariamente a quanto sostiene da sempre, Veronica non accompagnò Loris a scuola. Da qui però è parsa troppo immediata e semplicistica l'equazione 'Veronica non ha accompagnato il figlio a scuola, Veronica mente, Veronica è l'assassina'. Un sillogismo questo che non sta in piedi perché non supportato da prove adeguate. Nessun elemento è stato trovato che colleghi la donna sulla scenda del delitto al momento del crimine, nulla che dimostri che Veronica Panarello abbia effettivamente ucciso il proprio bambino. Un clima che pare aver coinvolto anche Davide Stival, che in poche settimane ha voltato le spalle alla moglie credendola colpevole. E Voi che cosa ne pensate? Credete che il pull di prove raccolte contro Veronica Panarello sia già ad oggi sufficiente o ritenete che qualcosa ancora non torni? Dateci un giudizio commentando il pezzo qui sotto!



Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto