Annuncio
Annuncio

Si chiama Dylann Roof il presunto assassino della sparatoria di mercoledì a Charleston a Carolina del Sud. Con l'arma regalata da suo padre ad aprile il giorno del suo compleanno - una pistola calibro 45 - ha ucciso nove persone nella chiesa di Charleston. Roof ha 21 anni, snello e con capelli castani, si è presentato in chiesa con una felpa e degli stivali. Secondo quanto ha raccontato lo zio Carson Cowles all'agenzia Reuters, passava tante ore da solo nella sua stanza.

Sembrava un ragazzo "alla deriva", ma nessuno si aspettava potesse compiere un atto simile.

Il capo della polizia locale, Gregory Mullen, ha confermato l'arresto di Roof presso un punto di controllo a Shelby, in Carolina del Nord. È stato identificato dopo diverse telefonate di amici e famigliari che hanno riconosciuto le immagini trasmesse dalle telecamere di sicurezza della chiesa. Ad avvertire l'Fbi è stato l'amico di infanzia, Joey Meek. Roof non era un ragazzo tranquillo: aveva già affrontato un processo per droga ed era stato arrestato precedentemente per violazione di domicilio.