Questo luglio 2015, sarà di sicuro ricordato per la grande ondata di caldo africano, che non lascia respiro e ha fatto registrare temperature da record, secondo gli esperti è il mese più caldo da un secolo e mezzo, l'afa non dà tregua: attesi fino a 40 gradi, si stima che per il fresco bisognerà aspettare a fine mese, intanto si aspetta un nuovo picco di calore tra martedì e giovedì.

Luglio caldo rovente: numerosi decessi

Il rovente anticiclone nord-africano che da venti giorni ricopre l'Europa ha fatto di luglio il mese in assoluto più bollente. Nelle città da bollino rosso, si sono registrate centinaia decessi, solo nella città di Torino dove la temperatura media della prima metà del mese ha sfiorato i 29 gradi si sono registrati 140 decessi per il caldo. Non va meglio la situazione nelle altre città d' Italia, a Firenze durante le ore del mattino ha toccato punte di 39 gradi per ben 12 giorni di fila, con una percezione del caldo fino a 47 gradi.

Roma invece ha vinto lo scettro di città più calda di notte, a causa dell'elevato tasso di umidità. Ad oggi domenica 19 luglio Torino continua a siglare record di caldo (soprattutto notturni), ma a spaventare «non sono tanto i picchi quanto la continuità»., dove da due giorni si percepiscono 39 gradi.

Quando finirà quest'onda di caldo e afa: suggerimenti colpo di calore

Ancora una settimana di afa e temperature sopra i 40 gradi, ma si intravede uno spiraglio, verso la fine della prossima settimana. Una rinfrescata sarà possibile nel fine settimana 25-26 Luglio quando aria più fresca dilagherà sull'Italia portando un caldo più sopportabile su parte d'Italia. Intanto il Ministero della Salute, rende noto alcuni suggerimenti per far fronte ai colpi di calore:

  • prendere la temperatura corporea della persona se possibile,
  • trasportare la persona in un luogo fresco e ventilato,
  • cercare di raffreddare il corpo più velocemente possibile, avvolgendolo in un lenzuolo bagnato e ventilandolo per creare una corrente d'aria o, in alternativa,
  • schizzando acqua fresca, non fredda, sul corpo :
  • fare bere molti liquidi,
  • non somministrare farmaci antipiretici