Si apre un'altra pagina di cronaca nera per la regione Calabria dove nella notte tra il 19 e 20 agosto, due coniugi di nazionalità romena sarebbero stati rinvenuti morti nella loro abitazione nella provincia di Reggio Calabria. Due corpi senza vita ed una scena davvero raccapricciante quella che si è presentata davanti agli occhi dei carabinieri che hanno visto la scena. Adesso stanno lavorando sulla ricostruzione dei fatti. Vediamo però le prime ipotesi esposte dalle forze dell'ordine e cosa sarebbe successo nella casa del reggino.

Ipotesi di omicidio-suicidio

Non è ancora chiara la dinamica dei fatti ma i carabinieri del posto sarebbero a lavoro proprio per fornire maggiori dettagli sulla tragica morte dei due coniugi romeni.

Secondo quanto affermano le forze dell'ordine infatti l'ipotesi più probabile è quella di omicidio-suicidio. Infatti la donna sarebbe stata strangolata mentre l'uomo si sarebbe impiccato qualche minuto dopo. La certezza delle cause della morte però sono ancora ignote ed emergeranno senza dubbio dopo l'esame autoptico dei due corpi che verrà eseguito a breve dalle persone competenti.

I vicini avevano notato sgradevole odore

Ad allertare i carabinieri della zona sarebbero stati proprio i vicini che avevano notato uno sgradevole odore provenire proprio dall'appartamento dei romeni. Così avrebbero immediatamente chiamato le forze dell'ordine per capire cosa stesse succedendo il quella casa. I carabinieri sarebbero così intervenuti immediatamente ed avrebbero effettuato la drammatica e tragica scoperta. Maggiori dettagli verranno ovviamente forniti in seguito alle prossime ricostruzioni dei fatti e insieme all'autopsia sulle vittime.

I migliori video del giorno

Nell'attesa di saperne di più e di scoprire cosa avrebbe portato i due coniugi alla morte, vi invitiamo a cliccare sul tasto segui posto in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo che avete appena letto. Solo così potrete restare sempre aggiornati e conoscere immediatamente i risvolti della tragedia avvenuta nella regione Calabria.