Dopo l’interrogatorio dello scorso 27 agosto a Padre Graziano, il prete in carcere con l’accusa di aver ucciso Guerrina Piscaglia, emergono news clamorose su uno dei gialli ancora irrisolti e sul quale da mesi si concentra l’attenzione dei media. Nella prima puntata stagionale di ‘Pomeriggio Cinque’, la trasmissione Mediaset condotta da Barbara d’Urso, si è tornati a parlare del caso Guerrina Piscaglia, mettendo in risalto una serie di novità interessanti in merito alle quali ne sapremo di più nei prossimi giorni. Al centro del caso, si torna a parlare di ossa misteriose, aspetto già affrontato in passato. Intanto, Padre Graziano avrebbe scritto una lettera dal carcere, nella quale continua a ritenersi innocente.

Ecco quali sono le ultime news aggiornate, rese note nel corso di ‘Pomeriggio Cinque’.

Guerrina Piscaglia, ultime news: a chi appartengono le nuove ossa ritrovate?

Il giallo di Guerrina Piscaglia è tornato al centro della trasmissione televisiva ‘Pomeriggio Cinque’, la quale nella prima puntata del 31 agosto 2015 ha messo in luce alcune clamorose news. L’inviata Cristina Battista, in collegamento da Sestino, ha svelato alcune novità nelle indagini che saranno rese note in esclusiva nei prossimi giorni. Si torna a parlare di ritrovamento di ossa umane, diverse da quelle già ritrovate in precedenza. Il mistero si infittisce in attesa delle dovute verifiche poiché, come sottolineato dall’inviata, allo stato attuale non è possibile dire con certezza se appartengono o meno a Guerrina Piscaglia.

I migliori video del giorno

Padre Graziano scrive dal carcere: ‘Sono innocente’

Oltre al mistero delle ossa ritrovate e che potrebbe aprire una nuova pista nel giallo della donna di Ca’ Raffaello, scomparsa misteriosamente l’1 maggio dello scorso anno, nel corso della trasmissione sono state rivelate in esclusiva le parole (tradotte dal francese) contenute in una lettera scritta da Padre Graziano. Si tratta di sei righe nelle quali il prete congolese accusato dell’omicidio e dell’occultamento di cadavere di Guerrina Piscaglia, si presenta asserendo di essere recluso nel carcere di Arezzo pur non avendo compiuto alcun crimine. ‘Sono sereno e fiducioso di dimostrare la mia innocenza’, scrive padre Graziano, il quale definisce le accuse a sua carico una mera ‘montatura’. Nella missiva, il prete si rivolge alla famiglia di Guerrina, assicurando che presto la verità verrà a galla, prima di concludere con una nuova dichiarazione di innocenza.

Per conoscere le ulteriori news e gli aggiornamenti su questo ed altri casi di cronaca, vi invitiamo a cliccare sul tasto ‘Segui’ appena sopra questo articolo.