Emergono notizie molto interessanti per quanto riguarda il caso di Yara Gambirasio, la tredicenne ginnasta trovata morta cinque anni fa. Negli ultimi giorni si è parlato del possibile movente dell'omicidio: secondo la Procura, Massimo Giuseppe Bossetti, ritenuto l'assassino di Yara, sarebbe stato in crisi coniugale con la moglie Marita Comi e avrebbe trovato nella ragazzina un'alternativa alla compagna. La donna, inoltre, sempre secondo la Procura, avrebbe tradito due volte l'imputato; saranno i temi di cui si parlerà nella prossima udienza. Le ultime news sul caso di Yara Gambirasio si concentrano proprio su Massimo Giuseppe Bossetti e sono state diffuse dal "Gazzettino.it"; che si sta occupando a fondo di questo complicatissimo giallo.

Ecco tutti i dettagli delle ultime indiscrezioni. 

Yara Gambirasio, altro indizio a carico di Massimo Bossetti?

Sono spuntati due elementi che potrebbero costituire un altro indizio a carico di Massimo Giuseppe Bossetti, l'uomo accusato di avere ucciso Yara Gambirasio. Si tratta di due fatture che sono state trovate dopo la perquisizione della casa del muratore di Mapello e che si trovano nella stanza da letto del carpentiere, non inserite tra gli altri documenti fiscali. A soffermarsi su questo particolare è stata anche la trasmissione "Quarto Grado", che sta seguendo da tempo gli sviluppi del caso di Yara Gambirasio. Le fatture riguardano l'acquisto di un giubbotto e di materiale da lavoro. Molto interessanti risultano le date: la prima fattura infatti risale al 26 novembre 2010, ovvero al giorno in cui scomparve la povera ginnasta; l'altro acquisto, invece, è stato effettuato il 9 dicembre 2010, a Chignolo d'Isola, nei pressi del luogo in cui fu trovata morta Yara Gambirasio.

I migliori video del giorno

Si tratta dunque di indizi che potrebbero compromettere ulteriormente la posizione del muratore di Mapello. Ma il quesito che sorge spontaneo è: perchè Massimo Bossetti avrebbe voluto nascondere queste due fatture? C'è dunque qualcosa che non torna; in ogni caso, le due fatture potrebbero non essere legate al delitto. Si attendono ulteriori sviluppi.