E' accaduto a Mantione, in provincia di Arezzo. Una mamma e la sua bambina sono rimaste vittime di un incidente stradale nei pressi di Arezzo. Si tratta di Barbara Fiacchini, 50 anni, di origine polacca, residente ad Arezzo, e della bimba di soli 10 anni. Mentre madre e figlia camminavano insieme, una minicar, con a bordo un cittadino rumeno ubriaco, le ha travolte in pieno uccidendole.

Ennesima tragedia su strada

Continua ad aumentare il numero dei mortisulla stradaa causa dipirati in stato di ebbrezza. Secondo quanto riferito dalla polizia municipale accorsa nel luogo dell'incidente, le due povere vittime stavano camminando insieme, forse, sul marciapiede.

All'improvviso, l'uomo ubriaco ha perso il controllo dell'auto, travolgendo mamma e figlia. Il colpo è stato piuttosto violento. La donna è stata subito soccorsa e trasportata in ospedale in ambulanza.

Tragico destino per la bimba

Nulla da fare per la bambina di 10 anni. Viste le gravi condizioni in cui versava, la giovanissima vittima è stata soccorsa direttamentesulluogo dell'incidente. Malgrado le innumerevoli manovre di rianimazione praticate dai soccorritori, la bimba non ha retto al durissimo colpo. Morta anche la mamma. La donna doveva essere trasferita in elicottero a Firenze; purtroppo, però, non ce l'ha fatta neanche lei. Il conducente rumeno ha rischiato di essere aggredito dai passanti che hanno assistito inorriditi alla tragedia.

Il conducente rumeno, invece, è stato estratto dalle lamiere della minicar, grazie ad un intervento dei vigili del fuoco. Adesso si trova ricoverato in ospedale, sotto stretta sorveglianza della polizia municipale. Secondo le prime analisi risulta che l'uomo era in uno stato di ubriachezza piuttosto elevato, tanto da alterare le sue condizioni psicofisiche.

A quanto pare iltasso alcolico rilevato sarebbe di quattro volte superiore al limite consentito dalla legge. Grave malore ha colto il padre della bimba, appena giunto sul luogo dell'incidente. Colpita da un malore anche un'operatrice del 118.