La Pasqua sta per arrivare e partono le iniziative per promuovere la solidarietà e la lotta alle malattie. In particolare dall'11 marzo parte l'iniziativa promossa dall'Ail, Associazione Italiana contro le Leucemie, e si protrarrà fino al 13 marzo. Si tratta della ventiduesima edizione e l'iniziativa è 'Uova di Pasqua Ail' che è stata realizzata grazie alla collaborazione di tantissimi volontari che credono nel progetto.

Pubblicità
Pubblicità

L'iniziativa di Ail

L'Associazione offre un uovo di Pasqua di cioccolato a coloro che daranno un contributo minimo di almeno 12 euro. Ovviamente i fondi che verranno raccolti avranno una destinazione ben precisa. Verrà sostenuta la ricerca per finanziare il gruppo Gimema, ossia il Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell'adulto. Altro obiettivo importante della ricerca è quello di dare una collaborazione all'assistenza domiciliare per adulti e anche bambini.

Pubblicità

Il servizio dà l'opportunità di essere seguiti in maniera appropriata presso la propria abitazione per ridurre la degenza in ospedale. L'Ail ha come altro scopo quello di realizzare delle case di alloggio in modo da poter ospitare tutti i pazienti che sono residenti in una zona lontana rispetto all'ospedale in cui dovranno subire il trattamento. Ad oggi le persone assistite sono circa 3120 e le strutture sono presenti in trentasei città d'Italia.

Grandi i risultati degli anni passati

I fondi sono stati sempre abbastanza numerosi e hanno consentito di realizzare numerosi progetti. Sono nel 2015 sono stati distribuite oltre 570 mila uova di Pasqua riuscendo così a raccogliere ben 7 milioni e 54.247 euro. Secondo l'associazione però non bisogna mai fermarsi ma proseguire su questa strada per poter continuare a registrare dei miglioramenti nella diagnosi dei pazienti ematologici. L'obiettivo principale è quello di rendere malattie come la leucemia e il mieloma sempre più guaribili.

Tutti sono invitati dunque a compiere questo grande gesto di solidarietà ed aiutare la ricerca dando un piccolo contributo ad Ail così come è stato fatto negli anni precedenti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto