Il delitto di Pordenone è stato ripreso nell'ultima puntata del noto programma mediaset Quarto Grado. Giosuè Ruotolo, indagato per l'omicidio di Teresa Costanza (30 anni) e Trifone Ragone (28) partecipòad un sopralluogo delle indagini presso l'area del duplice omicidio. Assieme a lui due pm e l'avvocato difensore Roberto Rigoni Stern. Le immagini di tale sopralluogo sono state mostrate per la prima volta dal programma di Rete 4. Il Ruotolo ha rivissuto i suoi (presunti) spostamenti quella sera del 17 Marzo 2015, quando Trifone e Teresa vennero uccisi nel parcheggio della palestra da loro frequentata.

La sera del delitto, Ruotolo avrebbe compiuto varie tappe uscendo di casa, la sua sosta al parcheggio per ascoltare delle canzoni, il suo spostamentopresso l'Auditorium Concordia ed in seguito nel parco di San Valentino, per poi tornare al suo alloggio in via Colombo.

Delitto di Pordenone: la verità di Giosuè

Giosuè, durante il sopralluogo, ha raccontato la sua versione dei fatti. Il militare ha spiegato il motivo della sua attesa presso il palasport, proprio durante il torno di tempo in cui il suo collega (ed inquilino) Trifone e la fidanzata di quest'ultimo venivano uccisi. Ha poi mostrato al pm come iniziò la sua corsa nel parco, affermando di aver subito interrotto la sessione di allenamento, in quanto il clima non era favorevole.

Ruotolo sarebbe poi tornato in auto per dirigersi verso casa. Durante il video reso noto da Quarto Grado, è possibile vedere il Ruotolo che percorre una via interna per dirigersi al palasport, svoltando a sinistra, in seguito entrando e fermandosi nel parcheggio. Al magistrato, ha spiegato che le luci e il quadro dell'auto erano accesi, perchè stava ascoltando la radio.

Il militare ha spiegato che avrebbe sostato nel parcheggio solo qualche minuto.

Dopo aver ascoltato due canzoni, Giosuè avrebbe deciso di rinunciare all'allenamento in palestra. "Non avevo un posto in cui poter parcheggiare" ha riferito Ruotolo. Il sopralluogo è proseguito fino al parcheggio adiacente il parco. Nel filmato è chiaramente visibile il giovane che scende assieme all'avvocato Rigoni Stern ed al magistrato.

Durante Quarto Grado, è stato infine mostrato un video di Ruotolo mentre viene interrogato in procura. Anche tale filmato risale all'anno scorso. Durante questointerrogatorio, il militare ha raccontato di come lui e Trifone si siano conosciuti durante un corso a Cassino e di come , a volte, il Ragone facesse rumore di notte, quando portava ragazze ne loro alloggio. Per aggiornamenti su questa ed altre notizie di cronaca, cliccate Segui.