Alle 7:40 del 30/10/2016, la terra è tornata a tremare. Questa volta l'epicentro è stato individuato tra Norcia e Preci, due piccoli gioielli umbri che hanno vissuto di nuovo la paura del violento e distruttivo moto della terra. Le scosse di qualche giorno fa avevano già spaventato le persone del luogo, ma stamattina Norcia si è svegliata sotto un'altra scossa, più forte delle precedenti, che ha fatto crollare la basilica di San Benedetto

Terremoto Norcia: i danni, i feriti e la paura

Il Terremoto ha gettato Norcia nel terrore, la bellissima basilica di San Benedetto si è sgretolata questa mattina mentre la cittadina si stava svegliando sotto una scossa di magnitudo 6.5.

Pubblicità

Non ci sono vittime, ma si parla di 9 feriti tra Cascia e Norcia tutti con di traumi al torace. Poco dopo la scossa fortissima ne è seguita una di 4.5 a Preci. Attimi di terrore, vite appesa ad un filo per gli abitanti di quei piccoli paesi del centro Italia che stanno vivendo sempre più nel terrore dopo le precedenti scosse dell'ultimo periodo. Molti i danni alla cittadina umbra incastonata tra i monti e il verde, Norcia così famosa per la sua terra e per i suoi dintorni è stata ferita proprio da quella terra che l'ha resa nota in tutta Italia. 

La paura nei volti delle persone, il terremoto sta sconvolgendo le loro vite costringendoli a vivere nel terrore di una nuova scossa, nella paura del ricordo di Amatrice.

Una sola certezza per il momento, purtroppo quella bellissima basilica, non esiste più. 

Terremoto Roma: la scossa arriva nella capitale, molti i danni

L'eco del terremoto che ha avuto l'epicentro tra Norcia e Preci è arrivato anche a Roma. La capitale infatti, è stata svegliata da una scossa forte, la basilica di San Paolo ha riportato danni ed è stata chiusa insieme alla basilica di San Lorenzo che ha subito dei crolli nella navata. Moltissima gente è scesa in strada in preda alla paura, nel quartiere Marconi un ascensore è precipitato e sono stati riscontrati danni e crepe anche in uno stabile della stessa zona.

Pubblicità

Le metropolitane A e B sono chiuse, mentre la linea C rimane funzionante.