La notte del 31 Dicembre a francoforte non ci sarebbe stato nessuna aggressione di massa da parte dei migranti nei confronti delle donne tedesche. La notizia delle molestie, talvolta al limite dello stupro, si diffuse all'indomani dei festeggiamenti per il nuovo anno, suscitando sconcerto e guadagnando le prime pagine nei giornali di tutta Europa, ma a poco meno di tre mesi di distanza emerge che si sarebbe trattato di una notizia non vera, una "bufala" insomma.

Pubblicità
Pubblicità

Al punto che il Bild, uno dei quotidiani tedeschi più importanti nonché quello più venduto, avrebbe fatto ammenda scusandosi con i lettori. Il quotidiano all'epoca aveva riportato la notizia di un tentativo di stupro che sarebbe stato perpetrato da un gruppo di migranti.

Le indagini della polizia non hanno trovato riscontri

Quando la notizia si diffuse la polizia tedesca aprì un'inchiesta, dalla quale però è emerso che le accuse erano destituite di fondamento.

A renderlo noto è una nota della polizia di Francoforte, pubblicata la scorsa settimana. Un'inchiesta che - assicurano le forze dell'ordine - è stata condotta in modo approfondito e rigoroso.

La pubblicazione del Bild

Il Bild all'inizio di Febbraio aveva divulgato la notizia che un gruppo di rifugiati magrebini la notte di San Silvestro aveva cercato di stuprare delle ragazze a Francoforte. Rievocando l'onda emotiva per le violenze accadute a Colonia un anno prima - questi realmente accaduti - la notizia era diventata virale, sollevando immancabili polemiche.

Pubblicità

La ricostruzione dei fatti rivelatisi una bufala

Il quotidiano aveva riportato la notizia che un nutrito gruppo di nord africani che si erano riversati per le strade della città per festeggiare l'arrivo del nuovo anno - circa cinquanta persone - avevano fatto irruzione in un locale per aggredire delle donne. Il giornale aveva intervistato la proprietaria del bar dove si sarebbero svolti i fatti, ma le indagini della polizia hanno scoperto che la stessa quella notte non era presente in città.

Secondo il racconto della donna - che includeva se stessa tra le vittime dell'aggressione - quella notte a Francoforte era accaduto qualcosa di molto simile ai fatti accaduti a Colonia un anno prima, come aveva sottolineato anche da il gastronomo del locale ai microfoni di un altro media. Quando è emersa la verità il quotidiano tedesco si è scusato pubblicamente, con i propri lettori e con gli interessati alle infamanti accuse.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto