Dichiarato lo Stato d'emergenza nell'Agrigentino e nel Messinese, in Sicilia. È quanto deliberato dal Cdm, riunitosi ieri a Palazzo Chigi, dopo i notevoli danni causati dal maltempo il 19 novembre dello scorso anno nella zona di Licata e il 24 e 25 in altre aree vicine e della provincia di messina. Programmati interventi per ventidue milioni di euro, derivanti da un fondo che riguarda emergenze nazionali. Una cifra notevole per una spesa già autorizzata, che consentirà di affrontare le principali esigenze dell'intero territorio in questione, tuttora alle prese con gli effetti devastanti delle abbondanti piogge.

Dopo la lunga conta dei danni, dunque, il pronto intervento del Governo.

Proroga per le zone colpite dal sisma

Intanto, è stato prorogato lo stato d'emergenza nelle zone interessate dalle scosse di terremoto e dalle nevicate del 2016 e dell'anno in corso. Diverse le regioni dell'Italia centrale interessate dal provvedimento, deciso dal Consiglio dei ministri, dal Lazio all'Abruzzo.

Segui la nostra pagina Facebook!