Bere alcol e mettersi alla guida è pericoloso, oltre che vietato dalla legge. Forse un sacerdote congolese, che la scorsa notte ha scatenato il panico in molte vie di Ferrara, non lo sa. Il religioso, 43 anni, era completamente ubriaco e mentre cercava di darsi alla fuga aveva sfiorato un agente. Questi ha riportato diverse ferite alla gamba. Scene da film a Ferrara verso l'una di notte. Un automobilista aveva chiamato la Polizia dopo aver notato quella Volkswagen Lupo che procedeva a velocità sostenuta.

Auto di traverso per fermare la corsa della Lupo

Anche i sacerdoti alzano il gomito. Lo comprovano episodi analoghi a quello avvenuto la notte scorsa a Ferrara. I poliziotti, dopo diverse segnalazioni, hanno inseguito una Lupo che saettava in città, senza fermarsi ai semafori rossi e senza rispettare la segnaletica stradale. Dopo un lungo inseguimento, gli agenti sono riusciti a fermare l'utilitaria tedesca, in via Giuseppe Fabbri. Due 'pantere' sono state messe di traverso, sulla strada, per bloccare la folle corsa della Lupo.

Non appena si sono avvicinati alla macchina, gli agenti sono rimasti allibiti: il conducente era un prete congolese, tra l'altro ubriaco. Il test alcolemico ha confermato lo stato del religioso, che non avrebbe mai dovuto mettersi alla guida. Il 43enne, quando ha visto gli agenti, ha tentato di fuggire con la sua macchina, tentando di travolgere un poliziotto. Questo, fortunatamente, se l'è cavata con qualche ferita al ginocchio destro.

Processo con rito direttissimo

I poliziotti di Ferrara non avrebbero mai immaginato, la scorsa notte, che quel pirata della strada fosse un prete, per di più sbronzo. Sono scattate subito le manette per il 43enne di origini congolesi che, stamani, è stato processato con rito direttissimo. Varie le accuse che gli sono state contestate, tra cui resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza.

Non è stato semplice, per i poliziotti, fermare il prete brillo. L'inseguimento, per le strade di Ferrara, è durato un paio d'ore. Ovviamente, al congolese è stata ritirata la patente e sequestrato il veicolo.

Segui la nostra pagina Facebook!