Il Telepass sta per subire una vera e propria metamorfosi che lo renderà estremamente versatile e utilizzabile non solo per pagare il pedaggio autostradale, ma, secondo quanto annunciato da Autostrade per l'Italia, sarà in grado di coadiuvare gli oltre 8 milioni di abbonati al servizio in molti altri servizi, dal pagamento della benzina o del bollo auto al servizio di prenotazione del car sharing. Ma anche le multe e i taxi.

Da quando partiranno i nuovi servizi

Già da questo mese di luglio sarà possibile, nelle oltre 160 stazioni di servizio convenzionate, pagare il carburante attraverso il nuovo circuito Telepass pay creato dalla Telepass.

Al circuito è associata una nuova applicazione, denominata Ping+, che renderà effettiva la fruizione dei servizi di prenotazione e pagamento. L'applicazione, in effetti, è un aggiornamento della precedente, chiamata Ping, e con la quale si poteva già adesso pagare il servizio di parcheggi a pagamento nei principali aeroporti italiani ed europei.

Da ottobre, inoltre, sempre tramite la nuova applicazione Ping+, sarà possibile procedere al pagamento del bollo auto, del servizio taxi o il car sharing e infine, persino gli abbonamenti al trasporto pubblico locale.

Una vera rivoluzione a 360 gradi.

Le altre iniziative di Autostrade per l'Italia a favore degli automobilisti

La Società Autostrade per l'Italia, in collaborazione con l'Associazione a tutela dei consumatori Codacons, ha dato vita ad una campagna denominata "Prezzo ok". Lo scopo della campagna è evitare sperequazioni nel prezzo della benzina tra i vari distributori convenzionati sia all'interno che all'esterno della rete autostradale.

In pratica le aziende petrolifere si sono impegnate a mantenere lo stesso prezzo. A vigilare che questo accordo venga rispettato penserà del personale specializzato del Codacons.

Viene, inoltre, implementata nell'applicazione gratuita "My Way" una nuova funzione denominata Colonnina Sos virtuale. Come si comprende dal nome, attraverso questa nuova funzione sarà possibile, all'interno della rete autostradale, chiamare il soccorso, sia meccanico che sanitario o anche il call center di Autostrade per l'Italia.

Inoltre, per gli amanti della Cultura e dell'Arte, grazie ad un accordo di collaborazione tra Società Autostrade, Unesco e Ministero dei Beni Culturali, attraverso l'app "My Way" sarà possibile conoscere il patrimonio storico, culturale e artistico che circonda le nostre autostrade.

Segui la pagina Smartphone
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!