Lunedì scorso un cittadino del Queensland in Australia è finito in ospedale per aver ingerito delle fragole contenenti aghi da cucito. Purtroppo non è stato l’unico caso e da allora è scattato l’allarme in Australia, più precisamente negli stati di Act, Victoria, South Australia, Nsw, Tasmania e Queensland, con il premier Annastacia Palaszczuk che ha offerto 100.000 dollari a chiunque sia in grado di fornire informazioni utili a chi sta sabotando l’industria delle fragole.

Pubblicità
Pubblicità

Crollo di vendite delle fragole in Australia

È allarme aghi in Australia, dove ultimamente si sono registrati numerosi casi di frutti nei quali erano nascosti aghi da cucito. Numerose persone che li hanno ingeriti sono finite in ospedale per sottoporsi a delicati interventi chirurgici e da allora le vendite sono colate a picco. Due industrie alimentari di fragole hanno rimosso completamente tutti prodotti dagli scaffali e interi raccolti "contaminati" sono stati condotti al macero.

Pubblicità

Il presidente dell’associazione consumatori Jamie Michael ha parlato di danni per milioni di dollari e rischio di chiusura per tante aziende a causa del crollo di vendite che cade proprio a ridosso del picco massimo della stagione, durante la quale la produzione è al top.

Fragole con gli aghi: la polizia pensa che si tratti di sabotaggio

Le fragole contaminate con gli aghi da cucito inseriti al loro interno sono subito passate al vaglio delle autorità competenti e la polizia suppone che si tratti del sabotaggio di qualche ex dipendente.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Le ipotesi sono ancora tutte da analizzare, ma le autorità hanno lanciato l’allarme che è iniziato alcune settimane fa nel Queensland con alcuni cestini contaminati. In seguito si è propagato ad intere partite di frutti in altri stati dell’Australia e c’è il sospetto che si tratti di qualche emulatore che abbia voluto ripetere il gesto sconsiderato del primo sabotatore.

Il governo australiano ha offerto addirittura una taglia pari a circa 61mila euro per chiunque sia in grado di fornire informazioni utili alla cattura dei responsabili.

La polizia sta pensando di utilizzare dei metal-detector per analizzare le fragole prima di metterle in commercio, mentre il Ministero della Sanità ha chiesto a tutti i cittadini di tagliare i frutti per ispezionarli prima di ingerirli.

I coltivatori sono in ginocchio, la psicosi delle fragole con l’ago dentro si è propagata in tutta l’Australia e le vendite sono colate a picco, molte aziende rischiano di chiudere e la polizia ha fornito una lista di supermercati e di marche di frutti dove sono stati trovati gli aghi.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto