Pubblicità
Pubblicità

I militari dell'arma dei carabinieri del reparto speciale dei N.A.S. (Nucleo Anti-Sofisticazioni) del comando provinciale di Napoli, durante le normali attività di controllo del territorio, prevenzione degli illeciti e tutela della legalità, svolte nella giornata di ieri, hanno effettuato ispezioni in diverse attività ed esercizi commerciali della città metropolitana di Napoli.

Controlli in supermercati

Le forze dell'ordine hanno svolto un blitz in un supermercato di via Nazionale delle Puglie, a Casoria, piccolo comune vesuviano della provincia di Napoli.

Pubblicità

Durante l'ispezione igienico-sanitaria, i militari dell'arma hanno riscontrato gravi carenze documentali e strutturali per quanto concerne le condizioni di conservazione dei prodotti di genere alimentare. Il locale, adibito a deposito per alimenti, è stato posto sotto sequestro amministrativo da parte dell'autorità giudiziaria. Nel comune di Somma Vesuviana, invece, i carabinieri del N.A.S. sono intervenuti in via Allocca, precisamente presso i supermercati della nota catena 'Conad'. Dopo i controlli di rito, sono stati posti sotto sequestro giudiziario ben cinquanta chilogrammi di prodotti lattiero-caseari, risultati privi di qualsiasi informazione circa la provenienza.

Blitz in uno studio medico

A Mariglianella, comune dell'hinterland nolano, i N.A.S. sono intervenuti in via Guglielmo Marconi, presso uno studio dentistico. L'operazione rientra nelle attività investigative di contrasto ai fenomeni dell'abusivismo medico. Dopo una lunga serie di indagini, i militari hanno segnalato all'autorità giudiziaria un odontotecnico che esercitava la professione senza nessun titolo di studio abilitante. Nella fattispecie, lo studio odontoiatrico è risultato privo dei requisiti minimi stabiliti dalla regione Campania, nonché sprovvisto delle necessarie autorizzazioni sindacali. Le attrezzature odontoiatriche sono state poste sotto sequestro penale.

Pubblicità

Ispezioni nei ristoranti

In un ristorante-pizzeria di via Guglielmo Marconi a Pollena Trocchia, i militari del NAS di Napoli hanno sequestrato circa trenta chilogrammi di prodotti alimentari congelati, risultati privi di qualsiasi etichetta di rintracciabilità. In una pizzeria di Torre del Greco (via Alcide De Gasperi) i carabinieri hanno posto sotto sequestro ben duecento chilogrammi di vari prodotti alimentari (pane, carne, pesce), conservati senza rispettare le normative previste dalla legislazione vigente.

Infine, a Nola, presso un locale adibito a bar e braceria in via San Massimo, i NAS hanno segnalato alle autorità competenti il titolare dell'esercizio commerciale, reo di aver realizzato, nei locali interrati, un deposito e un ufficio amministrativo senza i necessari permessi.