Una terribile tragedia è avvenuta ieri nel bolognese, quando un giovane calciatore di 22 anni, Roger, si è accasciato a terra a causa di un malore durante una partita del campionato dilettanti. Il ragazzo è stato immediatamente soccorso da tutti i presenti e poi trasportato d'urgenza all' Ospedale Maggiore di Bologna, ma per lui non c'è stato nulla da fare.

Il malore del giovane calciatore durante la partita

Il giovane calciatore Roger Rogelio Maria Pizzi, di soli 22 anni, è deceduto ieri durante una partita di calcio del campionato dilettanti. Il ragazzo, in forza alla Polisportiva Argelatese, stava disputando un match contro la squadra X Martiri, quando, all'ottavo minuto del secondo tempo, si è accasciato a terra, sotto gli occhi dei tifosi e di suo padre, che era sugli spalti.

Immediatamente tutti gli atleti in campo hanno richiamato l'attenzione di tutti per sospendere la gara e permettere i soccorsi, che sono immediatamente accorsi. I dirigenti della società sono corsi in campo portando il defibrillatore, in attesa che giungessero i sanitari del 118. Immediatamente è stata anche allertata l'eliambulanza e le forze dell'ordine.

Per oltre un'ora, i soccorsi hanno quindi cercato di far ripartire il cuore del ragazzo e hanno scelto di trasportarlo in ospedale, a Bologna, con l'ambulanza e non con l'elicottero per poter continuare le manovre di rianimazione, che sull'eliambulanza sarebbero invece dovute essere interrotte. In Ospedale il giovane è però purtroppo deceduto.

Il cordoglio unanime

La morte del giovanissimo calciatore ha colpito tutto il bolognese, immediatamente è giunto il cordoglio della Lega Nazionale Dilettanti Emilia Romagna, tramite un post su fb, e del sindaco di Argelato Claudia Muzic, che ha scritto: "Sono vicina alla famiglia, alla squadra e a tutti gli amici che stanno vivendo questo incubo assurdo.

Non ci sono parole solo silenzio e dolore". Anche il sindaco di San Giorgio , Paolo Crescimbeni, ha espresso dolore per quanto accaduto, ricordando il giovane deceduto con affetto e dolore e dedicando un pensiero alla sua famiglia.

Il ragazzo è deceduto per un infarto, il suo cuore si è fermato e non è più ripartito.

Il giovane calciatore, come tutti gli atleti che effettuano pratica sportiva anche non agonistica, si era sottoposto ad accertamenti medici prima di iniziare a giocare a calcio, e anche per questo tutti i suoi compagni sono attoniti davanti alla tragedia avvenuta.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!