Sparatoria a Utrecht, aggiornamento ore 9:06 (19 marzo) - Una delle tre vittime della sparatoria di ieri a Utrecht sarebbe un parente dell'assassino. Questo quanto riferito dall'agenzia turca Anadolu (già citata ieri). Sempre la stessa agenzia comunica che l'aggressore avrebbe colpito anche coloro che volevano aiutare il suo bersaglio, compreso dunque tale parente, del quale non è stata resa nota l'identità. Come riferito da 'Tgcom24', inoltre, sembra che le altre due vittime siano un allenatore di una squadra di calcio e una ragazza di appena 19 (probabilmente quella che ieri era stata vista dai passanti a terra priva di vita).

Pubblicità

In queste ore la polizia di Utrecht sta cercando ulteriori chiarimenti in merito al passato dell'aggressore. Una donna lo avrebbe definito un "pazzo tossicodipendente". Anche i vicini di casa del 37enne confermerebbero queste parole della donna. Si attendono aggiornamenti.

00:16 - La polizia pubblica un post su Twitter: "Con la presente interrompiamo le segnalazioni per oggi. Un altro aggiornamento seguirà nel corso di martedì mattina". Dunque per la giornata odierna, almeno dalla polizia di Utrecht, non giungerà più alcun aggiornamento sullo sviluppo delle indagini inerenti la sparatoria a Utrecht.

00:08 - "L'area intorno a 24 Oktoberplein è stata rilasciata. Il tram in questione va al deposito e rimane disponibile per le indagini". Così la polizia ha aggiornato i media in merito allo svolgimento delle indagini. Si attendono ulteriori sviluppi, nella notte o nella prima mattinata di domani.

21:48 - La polizia olandese ha annunciato di aver arrestato un altro uomo, sempre collegato alla sparatoria avvenuta su un tram a Utrecht.

Pubblicità

Stando al comunicato della polizia, l'uomo potrebbe essere coinvolto nella sparatoria di questa mattina che ha provocato la morte di ben tre persone e il ferimento di altre cinque. La ricerca di eventuali altri responsabile è ancora in corso. Livello di allerta portato dal livello 4 al 5.

18:48 - La polizia su Twitter: "La polizia ha arrestato un uomo per il suo coinvolgimento nella sparatoria di Utrecht".

18:33 - Il sospettato della sparatoria è stato arrestato pochi minuti fa. Ad annunciarlo è stata la polizia. Si attendono aggiornamenti.

16:30 - Stando ai media locali (agenzia stampa turca Anadolu), pare che il 37enne turco che ha aperto il fuoco questa mattina potrebbe aver commesso tale gesto per "motivi familiari".

Pubblicità

Si attendono conferme o repliche da parte delle autorità olandesi.

18:08 - In corso una conferenza stampa del sindaco nei pressi della stazione dei pompieri di Utrecht. Ovviamente si parlerà di quanto accaduto nella sparatoria di oggi.

17:34 - Lo "stato di emergenza" è stato prolungato almeno fino alle 22 di questa sera. L'annuncio è arrivato direttamente dal capo della squadra antiterrorismo olandese Pieter-Jaap Aalbersberg. Attualmente non vi sarebbe più l'obbligo di rimanere in casa: l'avvertimento era stato dato nelle prime ore successive alla sparatoria.

17:28 - Pare che il presunto killer avesse già dei precedenti penali (notizia già comunicata questa mattina) collegati a delle rapine e a violenze sessuali nei confronti di una donna. Per tale ragione era stato chiamato in Tribunale appena due settimane fa. I media informano che il 37enne turco nel 2014 è stato sorpreso alla guida della sua automobile in stato di ebrezza.

16:28 - Il numero di persone ferite è stato rettificato: la polizia comunica che sono 5 e non 9 come annunciato poche ore fa. Per ciò che concerne il numero dei morti, questo è rimasto invariato.

16:23 - La polizia di Utrecht non conferma nessuna voce che sta circolando sui media. Sul profilo Twitter dell'autorità olandese si legge: "Possiamo solo dire che al momento non escludiamo nulla".

15:34 - La polizia conferma: attualmente i morti sono 3, mentre i feriti sarebbero 9.

15:20 - 3 persone sono morte e diverse sono rimaste ferite nella sparatoria avvenuta oggi alle 10:45 nella città olandese di Utrecht. Si parla di un solo responsabile, ma non è ancora stata del tutto esclusa la possibilità che ad aprire il fuoco nella sparatoria a Utrecht possano essere state più persone. Diverse fonti d'informazione locale, ma anche alcuni passanti e testimoni, avrebbero rivelato che gli aggressori sarebbero stati in realtà più di uno.

14:32 - La polizia sta cercando un uomo di 37 anni di origine turche. Sul profilo Twitter della polizia di Utrecht è stata anche pubblicata la foto dell'uomo, che avrebbe una connessione con la sparatoria. Le autorità avvertono: "Non avvicinatevi all'uomo, chiamate immediatamente la polizia".

14:22 - Le forze dell'ordine, secondo le fonti locali "pesantemente armante", avrebbero circondato un edificio nei pressi del luogo della sparatoria. Nel dettaglio, l'edificio sarebbe distante circa 700 metri dalla zona nella quale si trova il tram. Possibile che l'aggressore (si parla infatti solamente di un uomo) potrebbe aver trovato riparo proprio in una stanza del palazzo sito nella zona dell'attentato di oggi a Utrecht. Come detto in precedenza, l'aggressore sarebbe fuggito a bordo di un'automobile.

Sparatoria a Utrecht, aggiornamento ore 13:57 - A Utrecht sono stati fermati tutti i mezzi su rotaia, anche le chiese sono state chiuse, così come le università e le moschee.

13:26 - L'autore della sparatoria sarebbe in fuga. I media locali sottolineano inoltre che la polizia di Utrecht starebbe cercando un'automobile, precisamente una Renault Clio rossa. Inoltre, le autorità locali avrebbero diramato l'allarme per tutti gli aeroporti ed 'edifici sensibili' in Olanda. Diversi gli edifici perlustrati dalla squadra anti-terrorismo, che sta braccando ogni più piccola area limitrofa al luogo dei fatti. Le notizie dei media locali attendono l'ufficialità della polizia di Utrecht, che sta aggiornando i cittadini attraverso il profilo Twitter.

Sparatoria a Utrecht, aggiornamento ore 13:00 - La polizia avvisa gli abitanti del posto a non recarsi presso il luogo dell'incidente. Qui di seguito il tweet della polizia di Utrecht:

12:50 - Altro post su Twitter della polizia di Utrecht. "Il comune ha istituito una linea telefonica per le domande pubbliche": cosi si legge nel tweet pubblicato, al quale è allegato l'apposito link per ricevere ulteriori delucidazioni in merito alla sparatoria.

12:39 - Un testimone avrebbe riferito che la vittima sarebbe una donna. Il suo corpo sarebbe stato visto a terra subito dopo il rumore provocato dai colpi di arma da fuoco. Qualche passante avrebbe anche provato a soccorrere la donna, ma altri due colpi di pistola sarebbero stati esplosi, costringendo i presenti a fuggire. Si attendono conferme.

Sparatoria a Utrecht, aggiornamento ore 12:37 - Ci sarebbe almeno una vittima nella sparatoria avvenuta stamane a Utrecht. Il De Telegraaf ha sottolineato che il primo ministro avrebbe parlato di "situazione preoccupante". Per tale motivo sarebbe stata riunita l'unità di crisi.

Attimi di vero terrore poche ore fa a bordo di un tram a Utrecht, in Olanda. Stando alle notizie riportate dai media locali, pare che un uomo avrebbe aperto il fuoco in piazza 24 ottobre, una zona residenziale e periferica della città. Sul web circolano le foto del mezzo coinvolto nella sparatoria su un tram: lo si vede fermo al centro di un incrocio, con attorno diversi mezzi delle forze dell’ordine. Oltre ai soccorsi, sul posto sarebbero arrivati anche gli agenti della squadra speciale antiterrorismo. L'uomo responsabile del folle gesto, secondo il racconto di alcuni testimoni, sarebbe però riuscito a fuggire e dunque sarebbe ancora attualmente ricercato dalla polizia.

Olanda, sparatoria su un tram a Utrecht: 'Diversi feriti'

I primi aggiornamenti sulla sparatoria sono arrivati proprio dalla polizia di Utrecht direttamente tramite il profilo Twitter verificato. Nel cinguettio si legge che “l’incidente è stato segnalato alle 10.45 di oggi e molte persone sono state ferite”. Il tweet della polizia prosegue dicendo che la zona è stata totalmente isolata, e che le autorità stanno indagando sulla sparatoria.

Oltre alle dichiarazioni della polizia, sui social stanno giungendo diverse foto di coloro i quali si trovavano sul posto al momento della sparatoria.