Circa due settimane fa il Regno Unito è stato sconvolto dall'episodio di grande violenza di cui è stata vittima una coppia di fidanzate (Melania e Chris) mentre stavano facendo ritorno a casa in autobus. Il fatto è avvenuto nella notte tra il 29 ed il 30 maggio ed una delle due ragazze, Melania, ha voluto denunciare l'aggressione tramite i social pubblicando alcune righe ed una foto particolarmente eloquente, scattata subito dopo l'aggressione: sedili di un autobus e le due ragazze con volto e abiti insanguinati (Melania guarda nell'obiettivo mentre Chris, a testa china, piange ed è visibilmente sconvolta).

Sono passati pochi giorni e la storia, tristemente, si ripete a Southampton.

La violenza ed il rilascio su cauzione degli aggressori di Londra

Se la 'cornice' dell'aggressione delle due ragazze a Londra è stata un bus a due piani in piena notte, quella di Southampton è un palcoscenico all'aperto e le vittime sono due attrici dello spettacolo. La pièce teatrale, 'Rotterdam', è incentrata sulla storia di un amore omosessuale. Solo questo è bastato a cinque adolescenti per riversare profonda violenza sulle attrici, scagliando contro di loro, da un'auto in corsa, delle pietre.

Le due ragazze, che stavano recitando sul palcoscenico all'aperto dell'Nst Campus, sono state prima insultate e poi colpite con alcuni sassi. Gli organizzatori dello spettacolo hanno denunciato l'accaduto, la polizia locale sta indagando sul fatto (definito come 'un vile crimine d'odio omofobo') e le due ragazze (Lucy Jane Parkinson e Rebecca Banatvala) sono, tutt'ora, sotto shock.

In conseguenza del gesto dei cinque adolescenti (poi identificati), le prossime due rappresentazioni dello spettacolo, scritto da Joe Brittan e premiato con un Oliver Award, sono state cancellate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Curiosità

Anche i cinque aggressori di Melania e Chris sull'autobus londinese diretto a Camden Town sono stati identificati ma poi rilasciati su cauzione. I sospettati hanno un'età tra i 15 ed i 18 anni e sono accusati di furto e lesioni personali (oltre all'aggressione, infatti, i bulli hanno anche rubato gli effetti personali delle due ragazze). Scotland Yard ha comunicato che i cinque sono, comunque, obbligati a ripresentarsi dalla polizia ai primi di luglio.

La condanna per quanto successo (che, grazie anche al post su Facebook di Melania, ha fatto rapidamente il giro del mondo) è arrivata unanime da gente comune ed esponenti politici. Anche la premier Theresa May ha definito l'episodio ripugnante ed ha dichiarato che nessuno dovrebbe mai nascondere chi è o chi ama. Ripugnante è l'aggettivo che ha usato anche il sindaco di Londra Sadiq Khan mentre il leader dell'opposizione laburista Jeremy Corbyn ha parlato di 'episodio scioccante'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto